Prisco: “Per me è una grande sfida. L’esordio? Spero arrivi il prima possibile”

Armando PriscoArmando Prisco, portiere del Messina

Il Messina è nelle mani di Armando Prisco. Si presenta il nuovo portiere giallorosso, cresciuto nel vivaio del Genoa, la squadra della sua città. Nell’ultimo biennio al suo attivo le positive esperienze in D con Pergolettese e Savona. Adesso è pronto a giocarsi una maglia da titolare tra i pali con Gagliardini. Queste le prime parole del classe ’97: “Ho accettato una grandissima sfida, mi piacciono quelle particolarmente difficili. A livello personale spero di crescere e migliorare, facendo il possibile insieme al gruppo per la gente di Messina. Le pressioni? Possono solo stimolarmi, bisogna però capire che la società è nuova. I tifosi devono starci vicini”.

Armando Prisco

Armando Prisco è cresciuto nel vivaio del Genoa

Le due sconfitte subìte dal Messina nelle prime due giornate non lo preoccupano. “Contro la Nocerina non ho visto un livello tecnico superiore. Siamo giovani e ci stiamo conoscendo, ma anche noi vogliamo vincere. Siamo però partiti tardi, io stesso sono arrivato soltanto una settimana fa, mentre altri si sono aggregati recentemente. Normale, dunque, che ci sia questa confusione, ma il mister sta gestendo bene il tutto. L’esordio? Mi sto allenando, spero arrivi il prima possibile, ma questo lo deciderà il mister”.

Convinzione nei propri mezzi ed esempi da seguire. Idee chiare per Prisco: “Quello del portiere è un ruolo molto complicato. Ho scelto all’età di 5 anni e di responsabilità so che c’è da prendersene. Penso di essere un ragazzo tranquillo, voglio giocarmi le mie chances in una piazza importante e con un presidente ambizioso. I miei modelli? Mi piacciono gli spagnoli Reina e Casillas“.

Gagliardini

Gagliardini in uscita su Cavallaro

L’arrivo del direttore sportivo Fabrizio Ferrigno può dare serenità a tutto il gruppo. Positivo il primo incontro: “Col direttore ci siamo conosciuti adesso e andiamo già d’accordo, come per tutti gli altri. Non so se arriverà qualcuno dal mercato, ma l’importante sarà remare tutti verso lo stesso obiettivo”.

 

 

Commenta su Facebook

commenti