Posizione Addamo, ricorso della Sicula Leonzio. Grasso: “Accetteremo le decisioni”

GrassoIl presidente Grasso lascia l'Igea Virtus dopo sette stagioni

Non è stato omologato il risultato della sfida di Coppa Italia di Serie D tra Igea Virtus e Sicula Leonzio. I giallorossi si sono imposti ai calci di rigore, ottenendo la qualificazione al turno successivo della competizione. Adesso occorrerà però attendere il verdetto della giustizia sportiva, a seguito del preannuncio di reclamo della Sicula Leonzio in merito alla posizione del calciatore Addamo. L’Igea Virtus Barcellona esprime comunque serenità.  “La Sicula Leonzio – sostiene il presidente giallorosso Nino Grasso  afferma che Addamo dovesse scontare ancora un residuo della squalifica comminatagli nell’ottobre 2012 in Tim Cup Primavera, quando il giocatore militava nel Catania. Successivamente, Addamo ha militato in Akragas, Tiger Brolo e Iniziativa Patti e, a quanto ci risulta, giocò regolarmente senza alcuna segnalazione di irregolarità. Peraltro, la mia società non ha alcun mezzo per verificare squalifiche residue maturate in anni precedenti e addirittura in campionati differenti da quello proprio”.

Il centrocampista Sem Addamo con la divisa della Tiger Brolo

Sem Addamo, ora in forza all’Igea Virtus

“Siamo rammaricati e mi scuso – prosegue il presidente- soprattutto con i nostri tifosi, che invito ora più che mai a starci vicini. Prendiamo atto del ricorso della Sicula Leonzio e accetteremo le decisioni della giustizia sportiva, peraltro più di prima convinti di avere meritato sul campo la qualificazione al turno successivo di Coppa contro un’avversaria sulla carta più quotata”. Igea Virtus-Sancataldese pertanto non si giocherà domenica 28 agosto, in attesa che venga discusso il ricorso inoltrato dalla Sicula Leonzio.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com