Per il Sant’Agata è crisi senza fine: il Dattilo passeggia al “Fresina” (6-1)

TerranovaIl Dattilo celebra il poker di reti di Terranova

Doveva essere la partita della svolta, si è rivelata quella del tracollo. Il Città di Sant’Agata sembra aver imboccato un tunnel dal quale non si vede uscita, neanche il cambio di allenatore sembra aver dato la giusta scossa ad una squadra che adesso galleggia appena sopra il penultimo posto in classifica. Il Dattilo passeggia indisturbato al “Fresina”, imponendosi con un tennistico 6-1 costringendo i la squadra di Giampà, all’esordio casalingo, alla quarta sconfitta consecutiva.

Il Sant’Agata è stato pesantemente sconfitto in casa dal Dattilo

Diventa difficile anche trovare le parole giuste e appropriate per cercare di commentare una partita che tra l’altro era cominciata bene con il vantaggio lampo di Cicirello abile a procurarsi e trasformare un calcio di rigore. Si è avuta l’impressione però che il gol segnato piuttosto che galvanizzare ulteriormente i biancoazzurri, sortiva l’effetto contrario, ed esauriti i primi quindici minuti quando la squadra pressava alto l’avversario e non lo faceva ragionare e partire l’azione da dietro, cominciava tutt’altra partita.

Ovviamente gli ospiti, squadra di gran caratura, ne approfittavano e prima raggiungevano il pari al 21′ con Terranova ed al 28′ con lo stesso giocatore operavano il sorpasso. Poco prima del riposo altra tegola in casa Sant’Agata con Cicirello costretto ad abbandonare il campo per infortunio, al suo posto il giovane Alagna.

Cicirello

Non è bastata la rete in apertura di Cicirello

Nella ripresa il Sant’Agata tornava in campo in maniera ancora più volitiva, senza però creare apprensioni al portiere Giappone. Chi invece era chiamato agli straordinari era Bruno che doveva disinnescare in angolo una minaccia portata dall’ex Calafiore. Sul successivo corner Terranova metteva a segno la sua tripletta personale con un tap in.

Cinque minuti più tardi sempre da calcio d’angolo il Dattilo calava il poker grazie alla sfortunata deviazione di Mistretta alle spalle di Bruno. Al 73’ il Dattilo si porta sul 5-1 grazie a una splendida deviazione di tacco di Mafrè sotto misura, mentre all’83’ arriva poker personale di Terranova per il definitivo 6-1.

CITTA’ DI SANT’AGATA-SSD DATTILO 1-6
Città di Sant’Agata: Bruno, Gallo, Mancuso, La Gamba, Costa (Dama 69′), Favo, Meduri (Gnicewicz 61′), Miruku (Marcellino 72′), Mistretta, Cicirello (Alagna 38′), Perkovic. A disposizione: Ferrara, Biondo, Conti, Aveni, Manno. All. Giampà
SSD Dattilo 1980: Giappone, Benivegna, Di Giorgio, Sekkoum, Pagliarulo, Nigro (Fragapane 78′), Doda (Pace 76′), Lupo (Calafiore 52′), Manfrè (Di Giuseppe 74′), Bonfiglio (Iraci 67′), Terranova. A disposizione: Grimaudo, Cicala, Said, Galfano. All. Chianetta
Arbitro: Enrico Cappai di Cagliari;
Assistenti: Davide Gigliotti di Lamezia Terme e Pasquale Scopelliti di Reggio Calabria
Reti: Cicirello 2′ (rig.), Terranova 21′, 28′, 62′ e 83′, Mistretta (autorete) 68′, Manfrè 73′
Note – Ammoniti: Mancuso, Manfrè. Calci d’angolo: 1-8. Recuperi: 3′ pt; 0 st.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva