Parte da Budapest l’Ittf World Tour. Amato (Top Spin) in gara all’Open d’Ungheria

TennistavoloAntonio Amato, punto di forza della Top Spin (foto di Vincenzo Nicita Mauro)

L’Ittf World Tour 2018 inizierà dal 16 al 21 gennaio all’Olympic Hall di Budapest con l‘Hungarian Open, per proseguire a Hong Kong dal 22 al 27 maggio, a Fukuoka, in Giappone, dal 4 al 10 giugno, a Panagyurishte, in Bulgaria, dal 14 al 19 agosto, a Olomouc, in Repubblica Ceca, dal 21 al 26 agosto, e a Stoccolma, in Svezia, dal 29 ottobre al 4 novembre.

Ittf World Tour

Il logo della manifestazione che coinvolge i migliori atleti al mondo

Ci saranno poi i sei appuntamenti del World Tour Platinum dal 6 all’11 marzo a Doha, in Qatar, dal 20 al 25 marzo a Brema, in Germania, dal 29 maggio al 3 giugno a Shenzhen, in Cina, dal 17 al 22 luglio a Incheon, in Corea, dal 24 al 29 luglio a Gold Coast, in Australia, e dal 6 all’11 novembre a Linz, in Austria. Le World Tour Grand Finals si disputeranno dal 13 al 16 dicembre.

Per preparare la trasferta in terra magiara, le Nazionali azzurre saranno in raduno al Centro Federale di Formia. Toccherà prima agli uomini dal 9 al 12 gennaio. Antonino Amato (Top Spin Messina), Mihai Bobocica e Leonardo Mutti (Aeronautica Militare), Jordy Piccolin e Niagol Stoyanov (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre) si alleneranno con il direttore tecnico Patrizio Deniso e il tecnico Antonio Gigliotti. A Budapest gareggerà anche Marco Rech Daldosso (Aeronautica Militare).

Antonio Gigliotti

Il tecnico della Nazionale azzurra Antonio Gigliotti

Dal 13 al 15 gennaio si svolgerà lo stage delle donne, che avrà per protagoniste Jamila Laurenti e Veronica Mosconi (Tennistavolo Vallecamonica), Le Thi Hong Loan (Tennistavolo Castel Goffredo), Giorgia Piccolin (Anspi Tennistavolo Cortemaggiore) e Debora Vivarelli (Centro Sportivo Esercito), che effettueranno la preparazione con il direttore tecnico Matteo Quarantelli, l’allenatore della Nazionale assoluta Maurizio Gatti e gli sparring Alessandro Di Marino e Maurizio Massarelli (Top Spin Messina).

Commenta su Facebook

commenti