Pari che brucia per il Camaro, raggiunto di rigore sul 2-2 a Mistretta

L’ennesimo episodio dubbio di questa stagione costa caro ai neroverdi, che vanno sotto in avvio, ribaltano il risultato con Scarantino e La Rocca ma vengono ripresi da un penalty apparso più che discutibile.

Il Camaro torna da Mistretta con un punto ed una consistente dose di rammarico. La squadra di Ciccio Romeo va vicina alla vittoria, sfuggita a causa dell’ennesimo calcio di rigore molto dubbio concesso agli avversari. Sono i padroni di casa a partire meglio e trovare il vantaggio al 5′ con la punizione di Craccò. I neroverdi sono però bravi a rimontare lo svantaggio e ribaltare il risultato già nel primo tempo. Scarantino al 9′ firma il pari correggendo in rete un tentativo di La Rocca. Lo stesso La Rocca al 26′ sigla l’1-2 in mischia dopo uno schema ben eseguito su punizione. Nella ripresa il Città di Mistretta ci prova ma fatica ad impensierire La Fauci. Il pari arriva però al 26′, determinato da una decisione difficilmente comprensibile del direttore di gara: La Fauci in uscita respinge il tiro ravvicinato di Di Lorenzo, che successivamente finisce addosso al portiere del Camaro. L’arbitro indica il dischetto tra l’incredulità e le proteste dei calciatori ospiti: sul dischetto va Paone, La Fauci intuisce ma non ci arriva. Al 34′ l’arbitro decide anche di espellere Fugazzotto per proteste e nel finale non concede un rigore a Mangano, ammonito per simulazione. La gara finisce così 2-2. Il Camaro fa un piccolo passo in avanti in classifica toccando quota 12. Prossimo match in programma al “Marullo” tra sette giorni contro il Torregrotta.
LA CRONACA – A Mistretta Camaro privo di Mondello, Porcino, Puzone e De Maria. Nel consueto 4-3-3 trovano spazio La Fauci in porta, Cappello, Lauro, Bonaccorso e Comandè in difesa, Russo, Durante e Alessandro Bonamonte a centrocampo, Scarantino, Fugazzotto e La Rocca in avanti.
Al primo vero tentativo dell’incontro il Città di Mistretta passa in vantaggio: è il 5′ quando l’arbitro assegna una punizione dal limite per un dubbio intervento di Bonaccorso su Craccò; lo stesso attaccante di casa si incarica del calcio piazzato e sorprende La Fauci sul proprio palo. La reazione del Camaro, però, è rabbiosa e incisiva e, dopo un tentativo dalla distanza di Bonamonte finito a lato, al 9′ arriva il pari: Bonamonte lancia La Rocca in area, sul tiro-cross dell’attaccante la difesa di casa non riesce a liberare e Scarantino è il più lesto di tutti a ribadire in rete. A questo punto le squadre continuano a battagliare senza però creare pericoli per diversi minuti. Al 24′ Craccò reclama invano il rigore per un contatto con Cappello. Al 26′ il Camaro passa in vantaggio: uno schema bene eseguito su un calcio di punizione battuto da Durante consente a Cappello di spedire il pallone a centro area, dove c’è La Rocca pronto a depositare in rete ribaltando il risultato. Al 38′ una buona iniziativa personale di La Rocca porta al tiro Fugazzotto ma sul suo tentativo da posizione defilato il portiere Nasca è attento. Sul capovolgimento di fronte è Craccò a rendersi pericoloso con una conclusione che termina di poco oltre la traversa. Al 42′ Fugazzotto riceve a sinistra, entra in area, con una finta si libera di un avversario e calcia ma il suo tiro è ribattuto da un difensore. Si va al riposo con il Camaro in vantaggio.

Camaro Coppa ItaliaNella ripresa il Città di Mistretta entra in campo con grande determinazione e prova a spingere ma inizialmente non va oltre due calci di punizione battuti da Paone al 3′ e da Filetto al 9′, entrambi terminate alte. Il Camaro si fa vivo al 10′ con la botta da fuori di Bonamonte che non inquadra lo specchio. Padroni di casa realmente pericolosi al 17′: sul cross da destra di Pidone, Craccò riceve tutto solo in area ma di testa manda a lato. Tra il 21′ e il 22′ due tentativi di Filetto: sul primo, da posizione defilata, è attento La Fauci; sul secondo palla alta di poco. Al 24′ Romeo inserisce Marchese per La Rocca. Poco dopo ecco l’episodio che cambia il volto dell’incontro: Di Lorenzo si inserisce da sinistra e si ritrova davanti a La Fauci, che in uscita ne respinge la conclusione, i due successivamente si toccano e l’arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri Paone batte La Fauci, che sfiora il pallone ma non riesce ad evitare il gol. Al 28′ la punizione dal limite di Craccò termina alta. Sull’altro fronte ci prova Durante dal limite: sinistro di poco oltre la traversa. Buona chance per il Camaro al 32′: sugli sviluppi di una punizione di Durante, Bonaccorso calcia da centro area e, dopo una deviazione, il pallone si perde di un soffio a lato. Al 34′ altro episodio avverso per il Camaro: Fugazzotto viene espulso per proteste. In dieci il Camaro tiene bene il campo e nel finale reclama ancora con il direttore di gara. Per due volte Mangano, subentrato a Bonamonte al 41′, si ritrova in area avversaria a pochi passi dal portiere: nella prima occasione, al 44′, su lancio di Cappello, l’attaccante ospite entra in contatto con Arno e va giù, l’arbitro lo ammonisce per simulazione; la seconda, un minuto dopo, vede Mangano entrare in contatto con il portiere Nasca ma anche in questo caso il direttore di gara lascia correre. In pieno recupero, al 48′, ci riprova Durante ma il suo tiro dal limite è bloccato da Nasca. 2-2 il risultato finale. Il Camaro si porta a 12 punti in graduatoria; sabato prossimo match interno con il Torregrotta.

Il tabellino
Promozione, Girone B – 12ª giornata

Campo sportivo “Comunale” di Mistretta (Me), sabato 28 novembre 2015
Città di Mistretta-Camaro 2-2
Marcatori
: 5′ pt Craccò (M), 9′ pt Scarantino (C), 26′ pt La Rocca (C), 26′ st rig Paone (M)
Città di Mistretta: Nasca, Di Lorenzo, Catanzaro, Patti, Filetto, Pidone, Salamone, Arno, Craccò, Paone, Lentini (37′ st Spinnato). In panchina: Dolcemaschio, La Via, Di Carlo, Falanga, Capuana. Allenatore: Gianfranco Melidone.
Camaro: La Fauci, Cappello, Comandè, Durante, Lauro, Bonaccorso, Scarantino, Russo, Fugazzotto, Al. Bonamonte (41′ st Mangano), La Rocca (24′ st Marchese). In panchina: Nastasi, Amodeo, Keita, Cutè, An. Bonamonte. Allenatore: Ciccio Romeo
Arbitro: Antonio Andrea D’Aquino della sezione di Catania.
Assistenti: Fabio Esposito Pellitteri e Salvatore Barbanera della sezione di Palermo.
Ammoniti: 27′ pt Craccò (M), 30′ pt Lauro (C), 2′ st Bonaccorso (C), 18′ st Lentini (M), 25′ st La Fauci (C), 27′ st Marchese (C), 44′ st Mangano (C).
Espulsi: 34′ st Fugazzotto (C).
Recupero: 2′ pt, 5′ st.

Commenta su Facebook

commenti