Il P.U. Messina torna con due sconfitte dalla trasferta di Padova

P.U. MessinaIl P.U. Messina schierato in campo

Nel secondo concentramento Nazionale del Campionato di Hockey Indoor Trophy, il P.U. Messina registra due sconfitte nella trasferta di Padova.  Al Pala Cus di Padova la compagine peloritana si deve arrendere ai padroni di casa del Cus per 9-0 e ai torinesi dell’HC Valchisone per 5-1.

Hockey

Il presidente Pino D’Agostino

I messinesi si sono presentati in Veneto senza gli influenzati Aldo D’Andrea, Giorgio Comitini e Andrea Provenzale e dunque con solo sei effettivi e nessun ricambio in panchina. Contro il Cus Padova il team di mister Spignolo parte subito bene, con Anselmi bravo a rispondere ai continui attacchi padovani e gli esterni Andrea Siracusa e Gigy Spignolo a creare problema all’organizzatissima formazione veneta. I locali comunque trovano la via del goal su angolo corto e da quel momento tutto diventa più facile per i ragazzi di Faggian. Sicuramente migliore la gara disputata contro il Valchisone con i messinesi ben messi in campo e pronti a ripartire ad ogni azione. Due sbavature difensive a fine primo tempo portano all’intervallo i piemontesi sul doppio vantaggio, ma ad inizio si registra la pronta reazione degli ospiti con Emanuele de Gregorio ad accorciare le distanze su azione personale.

PU Messina

I ragazzi di coach Spignolo durante un time-out

Dopo un palo, il finale è tutto torinese con Anselmi bravissimo a tenere sempre viva la formazione peloritana. A fine gara coach Spignolo ammette le molte difficoltà incontrate: “Voglio subito ringraziare i miei ragazzi per quanto fatto oggi. Adesso è tempo di preparare al meglio quello che resta il nostro principale obbiettivo stagionale, ossia la Finale di Bologna del Torneo di Indoor League”. Successivamente il presidente Pino D’Agostino ha aggiunto: “Oggi eravamo in palese difficoltà. La sfortuna e le troppe assenze hanno condizionato il risultato di entrambe le gare. Usciamo sconfitti, ma convinti del fatto che uniti possiamo davvero fare l’impossibile. Ora dobbiamo subito ritornare sui nostri passi, ci attende un grandissimo appuntamento Domenica 20 gennaio. A Roma saremo chiamati a centrare uno dei posti per accedere alla Final Six del Campionato di Indoor League che si disputerà a Bologna dal 10 al 11 febbraio. Speriamo di riavere la rosa al completo”.

Commenta su Facebook

commenti