Orlandina, Sodini: “Anche in cinque si possono vincere le partite. Troppi errori”

Marco sodiniMarco Sodini

Un Marco Sodini infuriato per la sconfitta nel derby con Agrigento parla in conferenza stampa al termine della gara: «In un momento in cui dovrei essere equilibrato sono arrabbiato e per nulla soddisfatto. Io rispondo in prima persona davanti alla società del rendimento della mia squadra, ma prima di questo c’è bisogno che i miei ragazzi si rendano conto di dove sono e cosa fanno. Oggi c’era poca gente al palazzetto, e non poteva essere diversamente dopo la sconfitta di 30 punti a Napoli. Ma noi oggi dovevamo far capire che ci sono percorsi virtuosi che devono essere perseguiti. Non mi è piaciuto non solo l’atteggiamento, ma la grande quantità di errori puerili che abbiamo fatto, che danno ragione a chi dice che i giovani non possono giocare a questo livello.

Siamo stati insufficienti sotto ogni punto di vista e questi ragazzi devono farmi vedere non solo che non mollano mai, ma anche che sono adulti, Mobio è un adulto che ha fatto 0 in 35 minuti e non ha fatto nulla per cambiare il corso della partita. Non ho mai avuto, in carriera, difficoltà così grandi dal punto di vista degli infortuni a inizio stagione, ma quando si va in campo questo passa in secondo piano e se ci sono cinque giocatori in campo quei cinque possono competere e vincere. Io non credo che serva l’esperienza per essere solidi. Noi vogliamo vincere questo campionato, ma è giusto che io dia il segnale che sono totalmente insoddisfatto della prestazione di oggi.»

Commenta su Facebook

commenti