Acr, dopo la tempesta si invoca il sereno. Cecere: “Nessun contatto con Sciotto”

D'Arrigo e RandoAntonio D'Arrigo e Pasquale Rando, dg e responsabile dell'area tecnica dell'Acr

Non è stata una ripresa degli allenamenti convenzionale per l’Acr Messina. Al “Despar Stadium” di Bisconte la squadra si è allenata autonomamente, dal momento che lo staff tecnico non era presente in campo. Mentre sono rimasti a bordocampo il direttore generale Antonio D’Arrigo e l’ormai ex allenatore Pasquale Rando, che tornerà a ricoprire un incarico dirigenziale. D’altronde prima dell’addio di Michele Cazzarò e dell’improvviso ritorno in panchina era responsabile dell’area tecnica.

Sugli spalti una rappresentanza della tifoseria organizzata, che ha contestato nuovamente la squadra, dopo la pesante battuta d’arresto nell’attesa stracittadina con il Fc. In serata a Bisconte è giunto anche il presidente Pietro Sciotto, per un nuovo faccia a faccia con i dirigenti del Camaro, che – come ufficializzato dal club – ha originato il definitivo rientro delle dimissioni dei dirigenti del club neroverde.

Giovanni Martello

Giovanni Martello è il direttore sportivo dell’Enna

Nel frattempo, si è scatenata una ridda di voci – alimentata dai social – sul possibile successore di Antonio Obbedio. Per la carica di direttore sportivo, chiamato a designare anche il nuovo allenatore, è filtrata infatti la candidatura di Giovanni Martello, che però ricopre lo stesso incarico nell’Enna ed era stato contattato dalla famiglia Sciotto dopo il suo addio al Gela. Nella movimentata estate che portò prima Rappoccio, poi l’inedita coppia Grasso-Parisi e infine Polenta alla corte dell’Acr, venne sondato infatti anche l’ex dirigente nisseno.

Non vi è stato al momento alcun contatto neppure con Pasquale Leonardo e Salvatore Castorina, presenti domenica scorsa al “Franco Scoglio”. Il primo si è appena separato dall’Acireale, il secondo ha concluso ad ottobre a Coverciano il corso per l’ottenimento del patentino di direttore sportivo, frequentato tra gli altri anche dall’ex calciatore Antonio Cassano.

Backstage Marra-Cecere

Mimmo Cecere, da portiere a procuratore (foto Alessandro Denaro)

A più riprese è emersa infine la candidatura dell’ex portiere Mimmo Cecere, che ha voluto chiarire la sua posizione ai nostri microfoni: “Non sono stato contattato dalla società, ma da numerosissimi addetti ai lavori, che avevano appreso di un mio possibile coinvolgimento nell’Acr. Dal momento che da procuratore gestisco vari tesserati, preferisco quindi smentire voci che non sono veritiere. Se mi verrà chiesto, ci sarà ovviamente la massima disponibilità a dare una mano al calcio messinese, dopo gli anni d’oro da giocatore nel Fc e la parentesi più recente nell’Acr. Sono legatissimo a questa piazza e ai tifosi. Domenica, dopo la gara, ho indirizzato soltanto un messaggio di complimenti al Fc e uno di incoraggiamento alla famiglia Sciotto, che fin qui non ha ottenuto i risultati sperati. Ma non abbiamo avuto alcun contatto telefonico”. Non resta quindi che attendere ulteriori rumors e nuove candidature.

Commenta su Facebook

commenti