Orlandina, cordoglio per la scomparsa di Salvatore Brogna

Salvatore Brogna

Con immenso dolore la Betaland Capo d’Orlando ha espresso il proprio cordoglio alla famiglia Brogna per la scomparsa del caro Salvatore.

Oltre che uomo di spessore nel mondo professionale legale, Salvatore è stato un grande giocatore di pallacanestro, uno di quelli che hanno fatto la storia dell’Orlandina Basket. Fu uno degli artefici, insieme al compianto Daniele Di Noto, della promozione storica in Serie C1 nel 1983/84 e dell’altrettanto storica salvezza nella stagione successiva. Precursore dei tempi nel gioco, Brogna era una guardia di grande talento, uno dei pochi all’epoca in grado di schiacciare. Con 3758 punti rappresenta tutt’ora uno dei massimi marcatori della storia del club, il suo high score è di 63 punti realizzati (Pellaro-Orlandina, Serie C1 1993/94). È il giocatore dell’Orlandina che ha fatto registrare la media più alta in un campionato: 34.5 punti in 28 gare nella Serie C1 1993/94. Fondamentale per il movimento cestistico orlandino, che grazie alle sue giocate ha vissuto momenti entusiasmanti.

Sasà, come lo chiamavano tutti, è stato un grande giocatore di pallacanestro non solo orlandina, la sua carriera agonistica ha raggiunto l’apice tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90 anche a Patti e Sant’Agata.

In questo momento di grande sconforto, la società paladina in tutte le sue componenti ha voluto stringersi in un abbraccio ideale, ma forte e sincero ai suoi familiari cui rivolge le più sentite condoglianze.

Commenta su Facebook

commenti