Orlandina-Brescia, il lunch match che mette di fronte due eccellenze del massimo campionato

Archie (Brescia-Betaland)

Ottava in classifica e proveniente dalla vittoria casalinga contro Avellino, la Leonessa Brescia è reduce da un mese di febbraio molto positivo. La squadra allenata da coach Diana, infatti, è stata protagonista anche alle ultime PosteMobile Final Eight, fermata da Sassari in semifinale dopo aver vinto uno storico quarto di finale contro Venezia.

Sarà una sfida avvincente quella tra Betaland Capo d’Orlando e Germani Brescia. Il team di Diana è una squadra d’esperienza, con all’interno giocatori importanti e con tanta esperienza come David Moss, cestista che in carriera ha vinto 2 Scudetti, 1 Supercoppa Italiana e 1 Coppa Italia. La Leonessa è “gestita” in regia da Luca Vitali, miglior assistman del campionato (viaggia a 7.4 assist di media), e Marcus Landry, miglior marcatore della LegaBasket Serie A con 20.5 punti a gara. Il giocatore americano, inoltre, ha fatto registrare nel weekend appena trascorso la terza prestazione stagionale con più di 30 di valutazione in questa stagione: 38.

Altro giocatore da non sottovalutare è Christian Burns, che ha trasformato Brescia dal suo arrivo: la squadra, che senza di lui viaggiava con 1 vittoria e 4 sconfitte, con lui in campo ha un record di 9 successi e solo 6 ko. Nel roster lombardo non solo “numeri” da capogiro ma anche sostanza: Lee Moore, Michele Vitali, Franko Bushati e Jared Berggren costituiscono anche l’anima e l’orgoglio di una squadra che sogna, come l’Orlandina, la post season 2016-2017.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti