Nuovo stop per la Jonica. Non basta Cragnolini, il Modica sfrutta due rigori

JonicaLa formazione titolare della Jonica (foto Giuseppe Zanghì)

La Jonica cade in casa e subisce il terzo stop stagionale per mano di un Modica che col successo esterno aggancia il trio di testa composto da Igea Virtus, Nebros e RoccAcquedolcese. Partita non spettacolare e in cui si è perso il conto dei falli commessi. Ad avere la peggio è stato l’argentino ex Fc Messina Facundo Coria, uscito per una forte contusione alla testa a fine primo tempo. Il calciatore si è ripreso ed è stato trasportato in ospedale per ulteriori accertamenti ma ha già raggiunto Modica dopo lo spavento ricevuto.

Jonica

De Jesus della Jonica (foto Giuseppe Zanghì)

Da segnalare nei primi quarantacinque minuti soltanto l’intervento in avvio dell’estremo difensore Pontet, che ha sventato il pericolo prodotto da Franco oltre alla conclusione del santateresino Dragan che ha mandato alto da posizione ravvicinata. La partita si è decisa nella ripresa. Dopo dieci minuti Viglianisi sfiora la marcatura, è il preludio al gol che arriva otto minuti dopo. Calcio di rigore per il Modica per fallo su Agodirin, dal dischetto Falco delizia i presenti con il cucchiaio che finisce in fondo alla rete.

Passano pochi secondi e pareggia la Jonica con Juan Cragnolini, che non sbaglia da distanza ravvicinata. Al 36’ l’episodio che decide il match: ripiegamento errato di Ninkovic, fallo in area giallorossa e rigore concesso al Modica, dal dischetto si presenta Lorenzo; il portiere giallorosso respinge su Agodirin, che solo in area batte a rete e chiude i conti. Tre punti pesanti e testa della classifica per il Modica, terzo stop per la Jonica ferma a quota 5 punti in classifica.

Autori

+ posts