Nuovo finale amaro per l’Orlandina. King fallisce il tiro, Treviglio passa 66-65

Orlandina BasketMack a canestro nel match contro Treviglio

Si spengono sulla sirena finale le speranze della Infodrive Capo d’Orlando, che sfiora la vittoria contro Treviglio, al termine di una gara combattuta, conclusasi sul 65-66. Il tiro di Nick King, che avrebbe potuto consegnare i due punti alla formazione di casa, viene sputato dal ferro, regalando la vittoria ai lombardi. Non bastano i 22 punti di King e i 16 di Mack, ma i paladini avranno modo di rifarsi già mercoledì sera alle 20:30, quando al PalaFantozzi arriverà Cantù, formazione allenata dal coach dell’ultimo triennio, Marco Sodini, reduce dalla vittoria sul campo di Trapani per 103-67.

Orlandina Basket

Nick King nel finale a terra dopo aver provato la tripla della vittoria

La cronaca della gara: In un avvio equilibrato, è la tripla di Mack ad aprire le danze, ma gli ospiti provano a scappare, con Sollazzo e Venuto, fino al +9 (5-14). Dopo sei minuti è il momento dell’esordio e del primo punto in maglia biancoazzurra di Andrea Traini. Con un paio di ottime iniziative di King la Infodrive ritorna fino al -4 (12-16), ma Treviglio dimostra solidità ed esperienza e con Bogliardi e Lupusor porta il proprio vantaggio in doppia cifra (12-22). Diouf e Mack chiudono il quarto sul 16-22.

L’avvio di secondo parziale è concitato e cresce la tensione: Poser trova il fondo della retina, ma Treviglio si porta sul +11 con Langston e Miaschi (21-32). I paladini non smettono di crederci e le schiacciate di Diouf e King ridanno entusiasmo: la tripla di Traini e due punti di King valgono il 2 (32-34). Sacchetti chiude il gioco da tre punti, ma due punti di Mack in transizione mandano le squadre negli spogliatoi sul 34-37.

Orlandina Basket

Diouf difende il canestro dell’Orlandina, 15 rimbalzi per lui

Al rientro dall’intervallo lungo Treviglio ingrana la marcia e prova a scappare: due triple di Sacchetti e i canestri di D’Almeida e Miaschi valgono il +12 (35-47). Coach Cardani ne parla coi suoi, che iniziano a fare difese più produttive, ma continuano ad essere imprecisi al tiro. Sono due punti di Vecerina a riportare l’Infodrive a -7 ad 1’30” dall’ultimo mini-intervallo (41-48). Sollazzo mette la tripla, ma l’inchiodata di King in contropiede chiude il terzo quarto sul 43-51.

La Infodrive ci crede e torna ad un solo possesso di distanza quando Miaschi inchioda in contropiede. Sono due bombe di King a far esplodere il PalaFantozzi, portando per la prima volta in vantaggio i padroni di casa. Treviglio non molla e torna sul +4 (59-63), ma Capo d’Orlando è ancora lì ed il duo USA Mack-King riporta sul +2 i paladini (65-63). Nel finale, però, i biancoazzurri peccano di inesperienza e gli ospiti vanno avanti di un punto a 5” dalla fine. King prende il tiro da dietro l’arco, ma il ferro gli dice di no e la gara termina 65-66.

Orlandina Basket

Simone Vecerina in palleggio (foto Carmen Spina)

Infodrive Capo d’Orlando – Gruppo Mascio Treviglio 65-66
Parziali: 16-22; 34-37; 43-51
Infodrive Capo d’Orlando: Diouf 7, Mack 16, Ellis 4, Bartoli, Poser 2, Telesca n.e., Vecerina 5, Pizurro n.e., Reggiani 1, Traini 8, King 22. Coach: Marco Cardani.
Gruppo Mascio Treviglio: Langston 10, Miaschi 14, Bogliardi 2, D’Almeida 4, Sacchetti 12, Venuto 3, Abati n.e., Rodriguez 5, Sollazzo 16, Lupusor. Coach: Michele Carrea.

The following two tabs change content below.