Nuova sfida per Claudio Cavalieri. Guiderà la Fortitudo Messina

Claudio Cavalieri

Rompe gli indugi Claudio Cavalieri e decide di continuare a quarant’anni suonati a calcare i parquet alle nostre latitudini. L’highlander del basket messinese, anima della Fortitudo Messina, passa così dalla guida della squadra con coach Baldaro al suo fianco nello scorso torneo di Promozione, al campo per intraprendere una nuova sfida  nel prossimo campionato di serie D regionale.

Varie

Logo Fortitudo Messina

“Cavalla” ha deciso dunque di continuare a sudare e prendere per mano direttamente in campo i suoi più giovani compagni. Dopo la scorsa stagione disputata in C Silver con la Basket School  Messina, la guardia di Ostia, ma ormai messinese di adozione, ha sciolto le riserve e ha deciso di dedicarsi completamente alla “sua” Fortitudo Messina.

Altro “hors catègorie”  dunque alla corte di coach Dani Baldaro e roster che va ancor di più delineandosi dopo i tesseramenti dello scorso luglio di Roberto Bellomo e Andrea Squillaci e dopo la conferma del nucleo storico della squadra che la scorsa stagione ha quasi dominato il torneo di promozione.

L’avventura di Cavalieri ha inizio nel 1994 e fino al 1999 è in doppio tesseramento con Virtus Roma (serie A) e Tiber Roma (serie B), disputando anche i campionati giovanili con la Virtus Roma collezionando presenze con le Rappresentative Nazionali di categoria.

Dal 1999 al 2002 arriva a Messina alla corte della Pallacanestro Messina (A2 e A1) e nel 2000 vince il campionato europeo con la Nazionale Militare.

Claudio Cavalieri in versione coach

Per lui a seguire si registreranno le esperienze a Montegranaro (2002-2004 A/2 e Lega2), Patti (2004-2005 serie B d’Eccellenza), Cento (2005-2006 serie B d’Eccellenza), Casalpusterlengo (2006-2008 serie B d’Eccellenza ), poi di nuovo Cento (2008-2009), Napoli (2009-2011), ancora Patti (2011-2012), Reggio Calabria (2012-2013 DNA) e poi il ritorno a Messina con tanti campionati di C fino alla scorsa stagione trascorsa al Basket School.

E dopo le infinità di esperienze vissute in giro per l’Italia, “Cavalla” si immerge in questa nuova avventura con la società da lui fortemente voluta e che sta cercando tra mille difficoltà di creare un nuovo modo di fare basket a Messina.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti