Nuova Pallacanestro Messina pronta per i playoff. Al via la serie con Gravina

Nuova Pallacanestro MessinaGiorgio Guadalupi gestisce un possesso (foto Marco Familiari)

La Nuova Pallacanestro Messina, dopo aver viste le sue ragioni riconosciute dal Tribunale Federale, può finalmente affrontare i playoff dalla terza posizione finale e quindi affronterà ai quarti Gravina, classificatasi sesta. I giallorossi in questa serie avranno il vantaggio del fattore campo domenica in gara-1 e nell’eventuale gara-3 della domenica successiva, con gara-2 che si giocherà mercoledì in infrasettimanale. Gli atleti di Manzo, come in stagione regolare, affronteranno però gli impegni un passo per volta a partire dalla prima sfida del PalaTracuzzi.

Nuova Pallacanestro Messina

Andrea Maddaloni in lunetta (foto Marco Familiari)

Il team allenato da coach Marchesano può contare su un gruppo che gioca assieme da anni con in testa il pivot Santonocito (13,8 punti a gara), l’ala Florio (13,1) e il capitano Barbera (8,9). Con il play Spina (5,9) fuori per infortunio, lavoro extra per l’argentino Garello, top scorer del campionato con 403 punti (23,7 di media). Fra gli esterni tanti minuti per le ali Alì (3,0) e Spampinato (5,3). completano il roster i giovani Ceorcea, Mastrandrea e Renna.

Palla a due per Nuova Pallacanestro Messina – Gravina domenica 3 aprile alle ore 18:00 al PalaTracuzzi di via Roccaguelfonia, arbitreranno i signori Alessandro Lorefice di Ragusa e Federico Mameli di Augusta (SR). L’ingresso all’impianto sarà contingentato in base ai regolamenti FIP e potrà avvenire solo per i tifosi in possesso del Green Pass e che si siano prenotati tramite messaggio sulla pagina Facebook della Nuova Pallacanestro Messina. Avranno la priorità i possessori della Card Socio Sostenitore che può essere sottoscritta anche al palazzetto. L’accesso alla struttura, per motivi operativi, sarà consentito fino alle ore 17:45. Sulla pagina Facebook ufficiale della Nuova Pallacanestro Messina sarà disponibile la diretta streaming integrale della partita.