Numerose donazioni di mascherine e attrezzature al Policlinico, che ringrazia

Brigata AostaLa donazione effettuata dalla Brigata Aosta

Continuano i gesti di generosità di privati e aziende a sostegno del Policlinico nel fronteggiare l’emergenza Covid. Tra loro il personale della brigata “Aosta“, che ha acquistato ventilatori polmonari attraverso il fondo istituito dall’Università degli Studi di Messina, il sindaco di Messina Cateno De Luca e la società Amatori Basket, che hanno fornito mascherine.

L’Ordine degli ingegneri di Messina, l’Associazione Bimbi in Corsia (ABC) e la dott.ssa Pina Sturniolo hanno fatto pervenire all’Azienda dispositivi di protezione individuale e attrezzature. Inoltre, un gruppo di 18 cittadini di Villafranca Tirrena e di alcuni centri limitrofi ha consegnato maschere subacquee da snorkeling che, appositamente modificate grazie al lavoro del Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Messina, possono essere ora utilizzate come maschere C-PAP per terapia subintensiva.

Tricenter Amatori Basket Messina festeggia la vittoria sul San Luigi Acireale photo Salvatore Garreffa

Tricenter Amatori Basket Messina

“Il sostegno che stiamo ricevendo – afferma il Direttore Generale Giuseppe Laganga – è talmente ampio che sicuramente rischiamo di commettere gaffe nel non citare qualcuno o nel non rispondere ai messaggi. Chiedo anticipatamente scusa. Vorrei però rassicurare tutti sul fatto che ogni donazione viene regolarmente ricevuta dall’amministrazione e prontamente messa a disposizione del personale. In più, proprio in questi giorni stiamo completando l’iter amministrativo per incassare i fondi di due raccolte on-line che si appoggiano a un’apposita piattaforma. 

Il sistema regionale ci sta garantendo il sostegno necessario, ma è chiaro che avere al fianco così tante persone che riescono a procurare attrezzature e dispositivi potenzia la nostra capacità di affrontare l’emergenza. In particolare è il settore dei dispositivi di protezione individuali quello in cui è richiesto maggiore impegno, trattandosi di materiale di consumo che va continuamente rifornito.

snorkeling

La maschera da snorkeling adattata per la terapia intensiva

Ma, al di là dei gesti concreti, ciò che ci dà forza è la vicinanza di privati, enti e aziende che in questo momento sentiamo più che mai al nostro fianco. A loro, a nome personale e di tutta l’Azienda, oltre ai ringraziamenti voglio dare la rassicurazione che quanto stiamo ricevendo viene impiegato, fino all’ultimo centesimo e fino all’ultima mascherina, in questa battaglia nella quale siamo impegnati. Si è formata una grande squadra, di cui ci sentiamo orgogliosamente parte”.