Novelli: “Non ammazzeremo il campionato. La promozione si assegna alla fine”

Raffaele NovelliIl tecnico dell'Acr Messina Raffaele Novelli (foto Paolo Furrer)

Dopo il pari con il Cittanova, il terzo nelle ultime quattro partite, per l’Acr Messina è il momento di dare una svolta alla stagione, anche perché il primato in classifica è sempre più a rischio (l’Fc, a -3, ha due gare in meno). L’allenatore Raffaele Novelli, a Radio Night, si attende un’immediata reazione già dalla sfida di Biancavilla: “Le risposte le dobbiamo avere ogni giorno, indipendentemente dal pari con il Cittanova. Non esistiamo però soltanto noi, c’è anche l’avversario. Domenica non abbiamo giocato a ritmi alti ma la volontà di provarci c’è stata, sebbene forse andava fatto qualcosa di diverso”.

Bollino e Crucitti

Bollino e Crucitti a confronto domenica (foto Paolo Furrer)

Su un concetto il tecnico salernitano non ha dubbi e lo ribadisce a più riprese. La sua squadra non può dominare il campionato e dovrà lottare per la promozione: “Bisogna avere pazienza. Non ho mai detto e mai lo dirò che questa squadra potrà arrivare a metà campionato con 15 punti di vantaggio, altrimenti prenderei in giro la gente, invece devo rispettarla attraverso il lavoro e l’unità di intenti. Deve regnare l’equilibrio per avere continuità. Si può arrivare pure all’ultimo secondo dell’ultima partita, questa non è una squadra in grado di ammazzare il campionato, ma una buona squadra che può crescere tantissimo e dare soddisfazioni. Stiamo lavorando per fare qualcosa di diverso rispetto a qualche situazione in cui, a bassa intensità, diamo il tempo alla squadra avversaria di sistemarsi”.

Sergio Sabatino

Sergio Sabatino sarà assente per squalifica a Biancavilla

A Biancavilla, nel turno infrasettimanale, i giallorossi saranno senza Sabatino e Arcidiacono. “Dobbiamo fare quello che conosciamo, in base al nostro potenziale, con intensità e tenendo la testa libera per avere maggiore spensieratezza e superare le difficoltà. Servirà una prestazione di carattere e personalità, facendo qualcosa di diverso specie sulle palle vaganti. Il campionato è lungo, ma dobbiamo accorciare il margine di errore. Le assenze? Non ne parlo, altrimenti mi nasconderei dietro gli alibi. In base agli interpreti che si hanno a disposizione si può stravolgere qualcosa o cambiare a sorpresa, ma deciderò direttamente domani chi schierare. Andremo su un campo difficile ad affrontare una squadra ben organizzata che aggredisce molto bene, con giocatori di buona tecnica. Khoris è molto bravo sul gioco aereo, la nostra attenzione dovrà essere rivolta su alcuni aspetti fondamentali”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva