Nibali miglior ciclista italiano per la sesta volta. Allo “Squalo” il Giglio d’Oro 2017

Vincenzo NibaliVincenzo Nibali ha firmato uno strepitoso bis sul traguardo di Como

Il Giglio d’Oro 2017 a Vincenzo Nibali. Per il ciclista siciliano è la sesta vittoria dell’ambito riconoscimento che dal 1974 premia il miglior ciclista professionista italiano. Il trionfatore dell’ultima edizione del Giro di Lombardia parte adesso alla caccia di Francesco Moser, plurivittorioso con nove successi.

Vincenzo Nibali

Vincenzo Nibali in azione sulle strade della Vuelta (foto Ansa)

Tour e Vuelta – Al termine della manifestazione lo “Squalo dello Sretto” non ha confermato i programmi del 2017, facendo però intendere di voler tornare al Tour de France, a due anni dalla sua ultima partecipazione. “Sono felice di essere stato ancora il premiato – ha detto Nibali – e ritengo di aver disputato un buon 2017 (sul podio del Giro d’Italia e della Vuelta e grandissima impresa nel Giro della Lombardia n.d.r.). Non appena saranno resi noti i percorsi del Tour de France e del Giro d’Italia 2018 deciderò, ma dalla corsa francese sono assente da due anni e mi piacerebbe tornare a correrla… Sicuramente sarò al via del Giro di Spagna“. Niente Giro d’Italia, dunque, preferendo a fine stagione la Vuelta Espana, banco di prova ideale per affinare la condizione fisica in vista del mondiale austriaco. Per adesso l’unica certezza del 2018 è il debutto stagionale, in Argentina, alla Vuelta San Juan (21 – 28 gennaio).

Nibali

Nibali in azione

La gara iridata in programma a Innsbruck il 30 settembre presenta un tracciato duro e difficoltoso, particolarmente adatto alle caratteristiche di Nibali, visti i quasi 5000 metri di dislivello totale. A 33 anni il campione messinese sa di avere una delle ultime possibilità per conquistare l’iride. Sarebbe l’ulteriore ciliegina sulla torta di una carriera fantastica.

The following two tabs change content below.
Giuseppe Girolamo

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

Commenta su Facebook

commenti