Netta affermazione del CUS Unime contro la Swim Academy

pallanuotoGiuseppe Lanfranchi in azione d'attacco (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Con una vera e propria goleada il CUS Unime supera i salernitani della Swim Academy e si aggiudica il turno numero 17 del torneo di Serie B maschile. Il risultato finale di 18-2 non lascia spazio ad alcun dubbio sul reale andamento della partita e sulla differenza di valori tra le due compagini in campo. Gli universitari – seppur ormai da qualche settimana pienamente a lavoro per l’ultima fase della stagione – partono fortissimo e già dal primo quarto di gioco annullano qualsiasi tentativo ospite di entrare in partita. Buona la prova corale di tutto il gruppo sia in fase offensiva, dove i ragazzi allenati da Mister Sergio Naccari sono andati in rete con tanti uomini, ma soprattutto è perfetta la prestazione dei cussini in difesa, come testimoniano le sole due reti incassate nell’arco dell’intera gara.

Pronti via e già dopo pochi minuti dall’inizio delle ostilità i padroni di casa sono avanti di 3 reti, che partono la firma di de Francesco e due volte di Cama. I salernitani, evidentemente storditi dall’approccio shock dei padroni di casa, riescono ad arginare i messinesi solo per la restante metà della prima frazione di gioco. Alla ripresa del secondo parziale, infatti, gli universitari si abbattono sugli ospiti rifilando loro un netto parziale di 6-0 che chiude definitivamente i conti. A segno Balaz (due volte), De Francesco, Blandino ed Aiello (due reti).

CUS Unime Aiello al tiro

Ed il CUS Unime continua sulla stessa strada anche dopo il cambio vasca, siglando altre 4 reti che portano il risultato parziale sul 13-0 (in successione De Francesco, Balaz, Blandino, Lanfranchi). Solo ad 1.09 dalla terza sirena si sbloccano gli ospiti in fase realizzativa, con Parilli che interrompe il digiuno per i suoi ma che non riesce a frenare l’impeto offensivo dei peloritani. Arriva anche una seconda rete di marca salernitana ad inizio della quarta frazione (Ragosta), ma il finale di gara è tutto, nuovamente, di marca cussina, con i padroni di casa che allungano ancora con altre 5 reti (Blandino, Arcovito, Cama e due volte Balaz) che valgono il 18-2 finale.

“Abbiamo approcciato al meglio la gara e poi la differenza di valori tra le due formazioni ha fatto il resto – questo il commento del tecnico cussino – siamo scesi in acqua con tutti i giocatori ed abbiamo avuto modo di testare alcune nuove soluzioni di gioco. Chiaramente ottimo lavoro soprattutto in fase difensiva. Un’ennesima tappa di avvicinamento ai playoff che abbiamo giocato nella maniera migliore”.

CUS Unime – Swim Academy 18-2 (3-0, 6-0, 4-1, 5-1)
CUS Unime: La Tona, Vinci, Mariani, De Francesco 3, Arcovito 1, Blandino 3, Lanfranchi 1, Aiello 2, Namar, Naccari F., Naccari A., Balaz 5, Cama 3.
Swim Academy: Desiderio, Santoriello, Lauria, Sicignano, Russo R., Adinolfi, Ragosta 1, Parilli 1, Russo P. 1. Arbitro: Acierno

Commenta su Facebook

commenti