Nebrosport condizionata dal meteo, che si è messo di traverso alla Targa Florio

NebrosportSalvatore Scibilia in gara con Maurizio Agostino (foto Mattia Cannarella)

Si è concluso un weekend emozionante e bagnato allo stesso tempo per la Nebrosport, in occasione della 106esima edizione della Targa Florio. Il team di Sant’Angelo di Brolo è stata evidentemente condizionata dai cambiamenti continui del meteo, in tutto il fine settimana, che ha inciso sul risultato finale dell’intera scuderia.

Nebrosport

Carmelo Galipò e Tino Pintaudi, l’equipaggio Nebrosport che vinse il Rally dei Nebrodi

A partire dal presidente Carmelo Galipò e dal navigatore Tino Pintaudi, arrivati nonostante tutto in top ten. L’equipaggio interamente santangiolese, a bordo di una Skoda Fabia, ha concluso la Targa Florio centrando l’ottavo posto assoluto e il sesto di classe R5. Gara che, come anticipato, è stata compromessa per le avverse condizioni meteo che hanno portato ad una scelta errata della gomme.

Un disagio legato al meteo che ha visibilmente condizionato anche la prova di Salvatore Scibilia in coppia con Maurizio Agostino. Anche in questo caso, però, il pilota torrese è venuto fuori a testa alta dalle insidie, conducendo la sua Alfa Romeo 147 alla vittoria della classe RS2.0 Plus e al 52esimo posto assoluto.