A Montecatini Janus Fabriano-Costa d’Orlando. I paladini vogliono la B

Costa d'OrlandoCosta d'Orlando

Sul neutro di Montecatini, la Costa d’Orlando ha battuto Battipaglia per 62-59. Stasera alle 19 i cartai affrontano i siciliani e domenica alla stessa ora, se la vedranno con i campani. Tanti tifosi fabrianesi in marcia verso la città termale toscana. I paldini sognano, sarebbero in B anche con una sconfitta di due punti. Saranno promosse due squadre su tre.

E’ iniziato venerdì il concentramento finale a tre squadre per la promozione in serie B di basket, che si svolge a Montecatini Terme. Sono stati i siciliani della Costa d’Orlando a vincere la prima sfida, superando Battipaglia per 62-59.

Ora è il momento della Janus Fabriano a scendere sul parquet. Nel pomeriggio i cartai di coach Aniello affronteranno Costa d’Orlando (ore 19, arbitri Eugenio Roberti di Roma e Alberto Sconfienza di Castiglione d’Asti), mentre – domenica – se la vedranno con Battipaglia (ore 19, arbitri Claudio Berlangeri di Trezzano sul Naviglio e Marco Pietrobon di Roncade).

Due squadre su tre saranno promosse in serie B. La Costa d’Orlando ha fatto il primo passo e ha già un piede nella terza serie nazionale, nell’incontro odierno che segna l’esordio di Fabriano può anche perdere di due punti e festeggiare la promozione in B.

«La squadra è tranquilla e motivata – informa il dirigente fabrianese Paolo Fantini. Sappiamo che affronteremo due ottime squadre come Battipaglia e Costa d’Orlando, ma arrivati a questo punto, e dopo aver superato tanti scogli, siamo estremamente determinati per dare il massimo. Avremo al nostro fianco parecchi tifosi e questo ci dà una ulteriore spinta».

La tifoseria fabrianese, infatti, si è mobilitata per raggiungere Montecatini, dove in molti trascorreranno il fine settimana. Domenica, poi, da Fabriano partirà anche un pullman. Entrambe le partite verranno trasmesse in diretta su RadioGold (Fm 96.9 e www.radiogold.tv) da Lorenzo Ciappelloni, ma si sta organizzando anche per la diretta video su Facebook.

Commenta su Facebook

commenti