Milazzo, a difendere i pali sarà il “golden boy” Francesco Sanfilippo

Francesco Sanfilippo in posa con la nuova maglia del Milazzo (scatto di R.S.)

La S.S. Milazzo 1937 individua il proprio portiere Juniores per la prima squadra: la scelta è caduta sul messinese Francesco Sanfilippo (nella foto in alto, con la nuova maglia), classe ’96 (diciotto anni da compiere il prossimo 29 dicembre). “Portiere giovane e promettente e con ampi margini di miglioramento – recita il comunicato stampa del club mamertino -, Sanfilippo proviene dal Riviera Messina Nord, compagine con la quale ha collezionato 25 presenze nello scorso torneo di Promozione. In precedenza ha militato nella formazione “Allievi” del Città di Messina”.

L’ex del defunto Riviera, di cui è stato tra le pochissime note positive di un’annata disgraziata, ha lavorato sin dal primo giorno con i nuovi compagni, da cui è stato soprannominato “Sampei”, disputando, con buon profitto, il triangolare disputatosi domenica scorsa a Rocca di Caprileone. “Già dall’anno scorso-  confessa Sanfilippo – sono rimasto molto colpito da questa piazza, e al Grotta Polifemo, nella partita di ritorno, mi è piaciuto l’atteggiamento dei tifosi e quello degli avversari che, nonostante il 5-0 subito da me subìto con il Riviera, si sono complimentati con me. Poi, appena sono stato chiamato per provare, non ho esitato a dire di sì, e impegnandomi sono riuscito a mettermi in mostra ed essere confermato per l’inizio della preparazione. È ovvio che si tratta di un piccolo ma importante salto di qualità che senza la stagione scorsa giocata con continuità non sarei riuscito a fare. Sono veramente contento di iniziare una annata in questa squadra”.

 Francesco Sanfilippo ai tempi del Riviera Messina Nord (scatto di R.S.)

Francesco Sanfilippo ai tempi del Riviera Messina Nord (scatto di R.S.)

Cosa ti aspetti da quest’esperienza a Milazzo?

Il mio obiettivo è quello di accumulare più presenze possibili, in modo da mettermi in mostra per continuare la mia scalata nelle categorie superiori. Credo che, con Agostino Di Dio come compagno e preparatore, non posso far altro che migliorare giorno dopo giorno, mentre   il mister Alacqua è un allenatore che vede molto i giovani ed è abile nel motivare i ragazzi”.

Dove può arrivare la vostra squadra nel campionato che andrà a disputare (Promozione o Eccellenza)?

Siamo un po tutti fiduciosi per il ripescaggio, puntiamo a fare un campionato importante di Eccellenza, visti gli importanti innesti fatti dalla società. Ci sentiamo competitivi al massimo, e la voglia di vincere è qualcosa che a Milazzo non è mai mancata, come dimostra l’anno scorso”.

 

Commenta su Facebook

commenti