Messina, Genevier: “Con l’Igea ci aspetta la prima finale, siamo obbligati a vincere”

GenevierGenevier prova a evitare un avversario (foto Nino La Macchia)

Il successo per 4-2 a Picerno, valso il passaggio ai quarti di finale di Coppa Italia, ha dato al Messina un pizzico di serenità dopo tanti momenti bui vissuti in questa stagione. Nessuna dichiarazione resa agli organi di stampa nell’immediato post-partita della gara disputata al “Curcio”, è il capitano giallorosso Gael Geniever a parlare oggi al sito ufficiale dell’Acr, descrivendo l’atmosfera: «C’è armonia al di là di chi gioca o va in panchina, dal punto di vista del gruppo siamo sulla strada giusta ed il gruppo, nel calcio, è molto importante».

La qualificazione ai quarti di Coppa è in tasca, ma ora bisogna pensare subito alla delicata sfida di domenica con l’Igea Virtus, che opporrà terzultima e penultima in graduatoria. «In campionato ci aspetta una partita per noi fondamentale. Già sul pullman si pensava alla gara di domenica che rappresenta la prima finale. Abbiamo mostrato una reazione dopo le feste mettendo in difficoltà per un’ora il Bari e vincendo in casa di quella che oggi è la prima in classifica in un altro girone. Le due partite giocate dopo la sosta hanno mostrato segnali positivi, adesso abbiamo solo un risultato a disposizione».

Genevier

Genevier e Traditi contendono un possesso a Pitarresi (foto Nino La Macchia)

«Siamo obbligati a vincere – ha aggiunto Genevier sul prossimo match – per staccare loro ed avvicinarci a quelli davanti. È molto importante anche la mentalità con cui arriveremo a questa gara e l’approccio ai 90’. A Bari non avevamo nulla da perdere e col Picerno ci davano per sconfitti ancora prima di giocarla. Con l’Igea è fondamentale e lo è anche per loro che se non vincono si staccano. Il pareggio non serve a nessuno».

Commenta su Facebook

commenti