Messina-Barletta manca dal 1992. Schillaci incubo per i biancorossi

Il gol partita di Floriano: il pallone si insacca sotto l'incrocio, lì dove Lagomarsini non può proprio arrivare

Diciotto i confronti tra Messina e Barletta, con i giallorossi vittoriosi in ben dodici occasioni. A completare il bilancio quattro pareggi e due successi degli ospiti. Le due compagini si incrociano per la prima volta in riva allo Stretto nel campionato di Serie C 1968-69. Un match che termina 0-1, con Serina, al 46’, autore del gol partita. Riscatto giallorosso nella stagione seguente. Veneri, al 14’, a segno per l’1-0. Pari a reti bianche nel 1970-71, mentre nel 1972-73 è Mammì, in gol al 53’, a regalare il successo ai peloritani. Nuova affermazione dei padroni di casa nel 1974-75: 2-1. Di Polizzo su rigore al 29’ e Parolini al 44’ le reti del Messina. Per gli ospiti l’inutile centro di Capogna al 67’. Nel 1975-76 1-0 con De Carolis al 28’. Blitz dei biancorossi nel 1976-77: decide Conte all’87’. Nel 1979-80 2-1 del Messina con grande protagonista Ciccio La Rosa, autore di una doppietta (4’ e 46’). Ferrante, al 54’, per i pugliesi. Poi due sfide ricche di gol.

Totò Schillaci, spesso protagonista contro il Barletta

Totò Schillaci, spesso protagonista contro il Barletta

Il 10 maggio 1981 al “Celeste”, in C2, finisce 3-2. Vittoria fondamentale per i giallorossi in chiave salvezza. Apre Napoli all’8’. Quindi l’autogol di Amodio (17’), il nuovo vantaggio firmato da Pauselli (34’) ed il tris di Ianniello (39’). Chiude Perissinotto su rigore all’87’. Il 28 febbraio 1982 è invece 2-2. Le autoreti di Mondello (15’) e Napoli (67’) lanciano il Barletta, ripreso però da Giobbio (75’) e Marescalco su rigore (77’). Nella stagione 1983-84, in C1, vittoria in rimonta per 2-1 da parte del Messina. Barbieri al 1’ illude i pugliesi. Rovellini (33’) e Del Rosso (77’), subentrato a Schillaci, capovolgono la situazione. Pari, 1-1, nel 1984-85. Alivernini al 16’ porta in vantaggio gli ospiti. Rimedia Napoli all’84’. Il 9 marzo 1986 basta un gol di Totò Schillaci, al 56’, per garantire alla squadra di Scoglio una preziosa vittoria nella corsa alla promozione tra i cadetti, centrata da primi in classifica al termine di quella stagione. Barletta, invece, terzo. Le due squadre si ritrovano in B nel 1987-88. Successo per 3-1 dei giallorossi. Magnocavallo al 30’ sigla il vantaggio ospite. Di Fabio (56’) e due volte Schillaci (70’ e 81’) firmano la rimonta. Rotondo 4-1, dunque, nel 1988-89. Schillaci, ancora lui, mattatore assoluto con una tripletta (32’, 88’ e 90’). Di Pierleoni al 64’ e Fioretti al 69’ le altre marcature. Allo 0-0 del 1989-90 segue il 3-0 del 26 maggio 1991, con due gol di Protti (8’ e 13’) e la rete di Cambiaghi (77’). L’ultimo precedente si riferisce al torneo di C1 1992-93. Messina vittorioso per 2-0, grazie ai centri di Battistella al 55’ e Putelli al 90’.

Commenta su Facebook

commenti