Fip Sicilia, parla il Consigliere Terrasi: “Attenti e vicini alle istanze delle società della nostra regione”

Al termine della festa regionale del basket siciliano riservata alla serie C Nazionale e Regionale presente il consigliere Giuseppe Terrasi, direttore sportivo della Nuova Aquila Palermo, che ha parlato sulla buona riuscita della manifestazione svoltasi a Capo d’Orlando e del momento attraversato dalla pallacanestro isolana.
“Tutte le indicazioni dei nostri allenatori sono state rispettate, eccetto per qualche assenza per infortunio. E’ un periodo particolare della stagione ma tecnicamente lo spettacolo è stato molto buono”.
Massimo lo sforzo da parte della società Costa d’Orlando che in prima persona ha organizzato l’evento in cui si sono messi in luce svariati atleti.
“Nominarli tutti diventa difficile, la scelta di far confluire per la prima volta ben due campionati è stata vincente con un livello tecnico alto favorito dall’impiego di giocatori stranieri”.
Si chiude un 2014 intenso per il basket siciliano, questo il pensiero del Consigliere del Comitato Regionale.
“Il movimento a livello di vertice sta ottenendo buoni risultati, in serie A Capo d’Orlando è in linea per conseguire una tranquilla salvezza, in A2 Gold abbiamo tre squadre come Barcellona, Trapani ed Agrigento, in B Palermo ha iniziato un nuovo corso. C’è grande fermento come nel femminile trascinata da una splendida Ragusa, capolista imbattuta in A1”.
Non si nascondono però le difficoltà legate alla crisi economica che minacciano tante squadre anche del nostro territorio. Cosa può fare la Federazione per aiutare i sodalizi.
“E’ un problema serio che investe determinati fattori. Cercheremo di essere vicini alle società, economicamente consiglio di fare passi oculati e costruire solide basi. Non mancano gli esempi di società che per due anni vivono una parabola legata all’entusiasmo di un presidente che poi si disamora e fa svanire tutto, rompendo il giocattolo. Ci sono invece realtà solide che si strutturano partendo dal settore giovanile, agganciando contributi pubblici e che si garantiscono un futuro radioso. Questo certamente è l’esempio da seguire”.

Intervista al Consigliere Federale Giuseppe Terrasi

Il Consigliere Federale Giuseppe Terrasi ai nostri microfoni

Commenta su Facebook

commenti