Meriven e Oliveri, sconfitte amare. Pgs Luce pari, Mortellito ko. Peloritana travolta

La squadra del Meriven

Nella prima giornata del campionato di Serie C1 nessuna delle cinque formazioni messinesi è riuscita a conquistare il bottino pieno. Al PalaRescifina il Mortellito cede per 0-3 contro il Futsal Mascalucia, dopo aver tenuto testa agli avversari per gran parte della gara, nonostante le assenze di De Luca, Galli, Piccolo, Giordano e Russo e con il capitano Miragliotta non ancora al 100%. Primo tempo equilibrato, chiuso sullo 0-0, poi è una giocata fulminea di Ficili a portare gli ospiti in vantaggio. Il raddoppio è ad opera di Freni, quindi è ancora Ficili a triplicare. Nei minuti finali il Mortellito prova la carta del portiere di movimento, senza riuscire però ad accorciare le distanze. Esordio amaro anche per il Meriven, superato per 3-2 dall’Augusta. Le reti di Bruno e Giuffrida non bastano a strappare almeno un punto dalla trasferta in terra siracusana. Lelè, Bagatini e Carbonaro consegnano l’intera posta agli avversari.

Il Città di Oliveri, sconfitto 6-5 all’esordio

Inizia, invece, con un pareggio l’avventura della Pgs Luce. Termina, infatti, 3-3 la gara casalinga contro il Leontinoi. Bucca sblocca per i locali su preciso assist di Abate. La compagine di mister Rizza pareggia con Mangiameli. Abate e Branca portano il risultato sul 3-1, prima della chiusura del tempo. La vittoria sfuma di un soffio: nella ripresa Passanisi accorcia, in seguito Sparagnini devia fortunosamente in rete la palla del 3-3. Un Città di Oliveri decimato (soli cinque giocatori di movimento a referto più tre portieri) esce sconfitto per 6-5 dalla sfida rocambolesca giocata a Santa Croce Camerina. Lo scatenato Francesco Bruno fa volare i suoi sul 3-1. Il Kamarina, che era andato a segno con Trovato, reagisce con Giudice e approfitta di un discusso rigore (con espulsione di Morabito) per siglare il 3-3. Di nuovo Giudice e Alessandrà producono l’allungo dei padroni di casa, ma Maisano e Tuccinardi regalano il momentaneo pari ad un mai domo Oliveri. La beffa arriva sul rigore trasformato da Giudice per il definitivo 6-5. Da sottolineare l’esordio del portiere classe 2000 Fabio Sidoti.

Una fase di Arcobaleno Ispica-Peloritana

La Peloritana viene travolta 11-1 dall’Arcobaleno Ispica di Marcelo Mittelman, ex Sporting Peloro. Di Benedetto (due volte), Lupo e Campo (una doppietta a testa), Barone, Gambuzza, Sortino, Aprile e Cocciro i marcatori. Di Fumia il punto della bandiera per i messinesi. Nelle altre sfide del turno inaugurale La Garitta Acireale si impone per 3-1 contro La Madonnina e lo Sporting Catania piega 3-1 l’Inter Club Villasmundo.

I risultati della prima giornata: Arcobaleno Ispica-Sport Club Peloritana  11-1, Augusta-Meriven Calcio a 5  3-2, Kamarina-Oliveri Calcio a 5  6-5, La Garitta Acireale C5-La Madonnina  3-1, Mortellito-Futsal Mascalucia  0-3, P. G. S. Luce-Leontinoi  3-3, Sporting Catania-Inter Club Villasmundo  3-1.

Commenta su Facebook

commenti