La Top Spin Messina affronta l’Apuania Carrara nella finale d’andata a Villa Dante

Matteo Mutti in azione (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Dopo aver battuto la Paninolab Bagnolese nel primo atto dei playoff la Top Spin Messina WatchesTogether torna in campo nella palestra di Villa Dante (ingresso libero) per affrontare l’Apuania Carrara nella gara d’andata della finale che mette in palio lo scudetto 2023/2024 di Serie A1 maschile di tennistavolo. Il match avrà inizio alle ore 17, con la direzione arbitrale affidata a Nicola Capurso e Michele Damone. Sabato 27 aprile è in programma il ritorno al Palasport di Avenza, sempre alle ore 17. Eventuale “bella” in scena a maggio, ancora in Toscana, nel caso in cui i precedenti incontri si siano conclusi con una vittoria per parte (con qualsiasi punteggio) oppure con due pareggi. In caso di ulteriore parità allo spareggio prevarrebbe la migliore classificata della fase a girone.

Antonino Amato (foto di Vincenzo Nicita Mauro)

Una sfida che promette spettacolo tra le due grandi protagoniste delle ultime stagioni. Due i titoli (2018/19 e 2021/22) messi in bacheca dalla Top Spin Messina WatchesTogether, alla quinta finale scudetto consecutiva, la quarta contro l’Apuania Carrara, mentre il primo e storico trionfo arrivò sconfiggendo all’epilogo Verzuolo. La squadra guidata dal tecnico Wang Hong Liang, coadiuvato in panchina da Marcello Puglisi, che ha terminato al secondo posto la regular season, schiera il quintetto tutto italiano formato da Matteo Mutti, Antonino Amato, Tommaso Giovannetti, Niagol Stoyanov e Marco Rech Daldosso.

Il presidente Giorgio Quartuccio (foto di Vincenzo Nicita Mauro)

Il presidente Giorgio Quartuccio confida nel calore dei tifosi per gara1 a Villa Dante: <<Affrontiamo un vero e proprio tour de force giocando ogni due giorni. Sappiamo che sulla carta Carrara è la squadra nettamente favorita, ma tutto può succedere. Dovremo cercare di dare il massimo nella prima partita in casa per cercare di raggiungere un risultato positivo. Abbiamo bisogno del nostro pubblico per equilibrare un po’ le forze in campo, loro hanno dei giocatori di livello internazionale assoluto, sebbene finora siamo riusciti a metterli in difficoltà pareggiando 3-3 sia all’andata che al ritorno in questo campionato>>.

Tra le file dell’Apuania Carrara, capolista della fase a girone, campione d’Italia in carica e complessivamente vincitrice di sei scudetti, gli atleti croati Andrej Gacina e Tomislav Pucar, lo slovacco Lubomir Pistej e gli italiani Mihai Bobocica e Andrea Puppo.

Autori

+ posts