Mazzeo salva il Foggia a Matera. Doppio De Vena, ma il Melfi si fa raggiungere

FoggiaL'esultanza dei calciatori del Foggia

Dopo sei vittorie consecutive ha davvero rischiato grosso la capolista Foggia. Per i “satanelli” sconfitta evitata di un soffio nel big match di Matera. La squadra di Auteri, che nel primo tempo ha perso per infortunio sia Mattera che Infantino, è andata in vantaggio con l’ispiratissimo Armellino, in gol al 42’ sfruttando un bell’inserimento su calcio piazzato battuto da Negro. Il Matera spreca troppo, sfiorando il raddoppio con Piccinni e Iannini, venendo puntualmente punito all’87’ da Mazzeo. Implacabile l’attaccante rossonero, al suo quarto centro, rapace nel riuscire a sfruttare un errore del portiere Bifulco. Il Foggia chiude in dieci per l’espulsione di Loiacono, ma con l’1-1 porta a casa un pari preziosissimo. Il Matera può invece mordersi le mani.

Messina

Lello Di Napoli, tecnico dell’Akragas

Sorride il Monopoli che ha superato 1-0 il Fondi, compiendo un bel balzo in classifica. Decisivo il guizzo di Montini al 35’, sul traversone di Pinto. Prima vittoria interna dei pugliesi, ora a quota 11 in graduatoria. Rocambolesco 2-2 tra Melfi e Siracusa. Ai lucani non è bastato essere andati per due volte in vantaggio. L’ex messinese De Vena insacca di testa l’1-0 al 20’. Rimedia per gli aretusei Catania al 57’. Ancora De Vena al 74’ illude Bitetto, ma Dezai all’88’ rimette la situazione in parità. Allo scadere miracolo di Santurro su De Vena. Senza reti e con poche emozioni Akragas-Catanzaro: piccolo passo avanti per entrambe in classifica. Biancazzurri a 9, calabresi a 4. Di sera le altre cinque gare della settima giornata.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva