Il maestro Letterio Cutugno sul gradino più alto del podio londinese

Cutugno in mezzo agli altri due azzurri

Investitura internazionale per il maestro del Club Scherma Messina Letterio Cutugno, che ha vinto con l’Italia la prova londinese della Coppa del Mondo di fioretto Master. Insieme agli altri due “moschettieri” azzurri Fabio Miraldi e Fabio Di Russo, è salito sul gradino più alto del podio della manifestazione a squadre, che ha visto in gara tanti forti atleti, tra i quali 10 hanno partecipato in passato ad Olimpiadi, di altre 8 nazioni: Inghilterra, Russia, Ungheria, Francia, Giappone, Usa, Germania e Svezia.

Azzurri e Ungheresi insieme a Londra

Azzurri e Ungheresi insieme a Londra

Grazie a questa affermazione, l’Italia ha guadagnato due posizioni nel ranking, passando dal quarto al secondo posto. Cutugno ha ricevuto poi, nella serata di gala, svoltasi nell’esclusivo “London Club”, il premio come migliore schermidore della competizione, avendo vinto tutti e 24 i duelli che lo hanno visto impegnato in pedana, ed è stato fatto socio onorario del club.

“E’ stata un’esperienza sicuramente  stancante, ma che mi ha regalato grandi emozioni e soddisfazioni – ha dichiarato il fiorettista peloritano – combattere per un giorno intero, senza soste, non è facile sia dal punto di vista atletico che mentale. Con il susseguirsi degli incontri, aumentava, però, in me l’entusiasmo e la consapevolezza di poter centrare un risultato di rilievo. Mi hanno colpito molto gli attestati di stima e ammirazione nei miei confronti da parte di persone lontane geograficamente nella vita di ogni giorno, ma con le quali condivido un immenso amore per la scherma. Mi sono state prospettate pure delle importanti collaborazioni con gli staff tecnici degli altri team. Tornerò, inoltre, in estate a Londra per insegnare la tecnica schermistica al “London Club””. 

Una fase di un duello di Cutugno a Londra

Una fase di un duello di Cutugno a Londra

Neanche il tempo di disfare le valigie che Cutugno si è subito diretto a Frascati, dove ha preso parte, nella palestra “Simoncelli”, a intense sedute di allenamento con i nazionali assoluti italiani e di altri Paesi, che si stanno preparando per i vari appuntamenti in vista di Rio de Janeiro. E’ stata un’ulteriore occasione per incrociare le lame con i migliori interpreti mondiali di questo affascinante sport. Domenica, infine, tornerà a combattere con il suo amato fioretto a Foggia, dov’è in calendario il quarto appuntamento stagionale del circuito Master (categoria 1); l’obiettivo è confermarsi sul podio per la 18esima volta di fila.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com