Luciano Gilotti è il nuovo preparatore atletico della Fortitudo Messina

Luciano GilottiLuciano Gilotti

Prende il via tra una decina di giorni la stagione agonistica della Fortitudo Messina con l’inizio della preparazione atletica naturalmente nel rigoroso rispetto delle norme anti-Covid. Per iniziare nel migliore dei modi la seconda consecutiva stagione in serie C Silver, la formazione nero-verde si avvarrà della preziosa collaborazione del preparatore atletico Luciano Gilotti.

Lucio Gilotti

Lucio Gilotti in versione atleta Fidal

Messinese di 45 anni, allenatore di secondo livello Fidal che ritrova dopo qualche anno coach Claudio Cavalieri, a cui lo lega un’amicizia che affonda le proprie radici sin dall’arrivo di Cavalieri in riva allo Stretto nei primissimi anni 2000, quando l’ex guardia di Ostia militava nella Pallacanestro Messina nel massimo campionato di basket.

Gilotti da giocatore vanta innumerevoli esperienze in ambito cestistico ma soprattutto nell’Amatori Messina ai tempi di coach Dispenzieri in serie C. Interessante anche la parentesi da pugile dilettante nella federazione danese. Di primissimo piano i risultati ottenuti nell’atletica leggera nei campionati italiani categoria master, tra il 2011 e il 2018, quando ha ottenuto tre medaglie d’oro (nei 100, nei 200 metri piani e nel salto in alto), una d’argento (nei 100 metri piani) e cinque di bronzo (nei 400 metri piani e nei 200 metri piani).

Claudio Cavalieri

Claudio Cavalieri

Il neo preparatore atletico della Fortitudo ha rilasciato una breve dichiarazione subito dopo il raggiungimento dell’accordo. “Sono estremamente felice di collaborare con la Fortitudo e con Claudio Cavalieri. Impegno ed entusiasmo saranno al 100% e anche oltre e spero di raggiungere insieme alla squadra i risultati a cui tutta la società ambisce”. 

Anche Claudio Cavalieri, coach della Fortitudo, ha manifestato la propria soddisfazione: “Sono molto contento di lavorare finalmente con Luciano Gilotti che oltre ad essere un amico è una persona molto professionale e meticolosa nella sua attività. Non ha ricevuto tantissimo dal basket ma al contrario ha ricevuto tanto dall’atletica leggera ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Mi auguro che la nostra collaborazione cresca negli anni a venire. Abbiamo in mano una squadra giovane ma il lavoro sicuramente non ci spaventa e questo binomio non potrà che darci grosse soddisfazioni”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva