Per lo Sport Patti la festa continua. Una promozione dal sapore dolce

Patti in B

B…entornata Patti! È arrivata la vittoria che tutta la città di Patti voleva e sperava. Una serie B conquistata col sudore, fino all’ultima partita, battendo la Vis Reggio Calabria con il risultato di 80-61. Un sogno realizzato, una città in festa, il risultato di sacrifici e lavoro. Nello stesso girone, Agropoli vince e arriva allo spareggio con Pozzuoli, seconda del girone C (raggruppamento vinto dalla Zannella Cefalù), e si giocherà il derby campano per agguantare la serie B.
Patti schiera il solito starting five con Giorgio Busco, Custis, Bolletta, Costantino e Saintilus. Reggio risponde con Fazio, Savo Sardaro, Carpanzano, Warwick e Spencer. Parte bene la squadra di D’Arrigo che, ovviamente, giocando senza alcun tipo di pressione, sfrutta il trend iniziale e trova punti importanti grazie a Savo Sardaro e Spencer. Dopo un mini-parziale degli ospiti (1-7) Custis sale in cattedra e Patti torna su, fino a chiudere la prima frazione sul 21-14. Nel secondo quarto Patti prova a scappare, ma i calabresi non ci stanno e rimangono in partita fino al termine del primo tempo, chiudendo sotto di 10 punti (43-33).

Sport Patti 2015/2016

Sport Patti 2015/2016

Dopo l’intervallo Patti rientra in campo con una maggiore voglia, la serie B è a 20 minuti e coach Sidoti suona la carica ai suoi ragazzi. Bolletta è incontenibile, è suo il merito del massimo vantaggio raggiunto sul finale della terza frazione, realizzando canestri bellissimi che infiammano il pubblico: +18 e partita virtualmente chiusa (66-48). Reggio ruota i suoi uomini, prova un timido tentativo di rimonta, ma la voglia dei padroni di casa di tornare in serie B dopo 6 anni di assenza da un campionato nazionale è troppo grande e non c’è scampo. Lo Sport È Cultura mantiene il vantaggio e chiude la partita sul risultato di 80-61 e il numerosissimo pubblico del PalaSerranò può finalmente esplodere di gioia, invadendo pacificamente il parquet per festeggiare in campo i suoi beniamini.
Un capolavoro firmato Pippo Sidoti, un risultato insperato ad inizio stagione e poi diventato concreto e reale grazie all’immenso lavoro del coach, del vice Roberto Gugliotta, del preparatore atletico Franco Pichilli e di tutto lo staff. Un plauso va a tutti i giocatori, dai più giovani al più “datato” Giuseppe Costantino (instancabile condottiero), al duo americano Custis-Saintilus che fra poco ritornerà negli Stati Uniti (una coppia di ragazzi fantastici, simpatici oltre che talentuosi e vogliosi sempre di migliorarsi).
Una gioia infinita, un metodo e un progetto di lavoro che hanno portato a raggiungere la serie B dopo anni di digiuno. La piazza lo meritava e ora questa fantastica promozione deve essere un patrimonio da custodire e da far crescere pian piano. Il grazie è esteso a tutti, dai tifosi che hanno creato tanto colore e tifo, a tutto il resto del pubblico che è tornato numeroso sugli spalti del PalaSerranò. Fra poco si riparte, ma per ora è il tempo esclusivamente dedicato ai festeggiamenti.

Lo Sport Patti

Lo Sport Patti artefice della promozione in B

Sport Patti-Vis Reggio Calabria 80-61
Parziali: 21-14; 22-19; 23-15; 14-13
Sport È Cultura Patti: Saintilus 15, Bolletta 25, Custis 29, Busco G. 4, Ettaro, Lumia, Marabello, Mazzullo, Sidoti Ale 2, Sidoti A. n.e., Costantino 5, Anzà. All. Pippo Sidoti
Vis Reggio Calabria: Fazio 8, Carpanzano 2, Bonaccorso, Lobasso 12, Savo Sardaro 13, Spencer 10, Warwick 5, Venuto 11. All. Gaetano D’Arrigo

Commenta su Facebook

commenti