Lo Splash Castellammare del Golfo in finale. Atteso incrocio con lo Sporting S. Agata

Splash Castellammare del Golfo-Ribera

Una vittoria di gruppo, un successo basato sulla tenacia e concentrazione, una forza d’animo che ha sorpreso gli avversari del Ribera, una lucidità tattica meritevole della categoria superiore.
Con questi e altri meriti lo Splash Castellammare del Golfo ha sbaragliato l’Ares Ribera lasciando tutti di stucco, anche il
numerosissimo pubblico presente.

Al quintetto di Giampiero Ferreri bastava vincere anche di un sol punto è invece si è voluta sottoscrivere una bella prova di forza: + 17 a fine gara e serie D che appare molto più vicina.
Castellammare, dopo un primo periodo in assoluto equilibrio, ha scavato il solco piazzando, prima del riposo lungo, un terrificante break di 17 a 3. Ancora piede sull’acceleratore, in avvio di terzo quarto, e gara praticamente finita.
Quando è il gruppo che risponde alla grande, potrebbe sembrare stonato citare qualche individualità. Ma quello che è riuscito a fare Leo Colletta, a 44 anni, non può passare inosservato.

Sporting S. Agata

Il lungo dello Splash, alcamese doc, ha infilato 18 punti con percentuali da urlo: in 28 minuti solo un errore da due e uno ai liberi per una percentuale complessiva di quasi il 90%. Da aggiungere ben 11 rimbalzi.
Poi il talento e il fosforo di Ruisi, per lui anche assist da cineteca, il “bombarolo” Cucuzza, la determinazione di capitan Marchese, l’esperienza e i punti di Melia, il mattone messo da tutti, ha fatto il resto.
Castellammare vuole la serie D e rinverdire il suo glorioso passato cestistico. Dopo il netto successo di Ribera, il sogno appare davvero a un tiro di schioppo. La finalissima contro lo Sporting S. Agata di coach Fiasconaro scatta domenica 7 maggio in gara 1 alla Palestra di via Kennedy.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com