L’Iniziativa, Svezia: “Ci attende un derby sentito. La tranquillità è la nostra forza”

Svezia contrasta con Milia

Il girone B di Promozione segue, da 9 giornate, la graduale ascesa del Rocca di Caprileone, che domenica, contro ogni pronostico, è stato fermato sull’1-1 contro l’Iniziativa San Piero Patti, neopromossa che senza timore ha imposto il pari alla capolista. Della squadra nebroidea e del campionato in generale ha parlato Stefano Svezia, regista 28enne tra i punti di forza dell’organico giallorosso.

Stefano, la tua Iniziativa è stata domenica la squadra del momento nel campionato di Promozione. Contro il Rocca avete anche sfiorato il successo. “Non abbiamo dubbi sul valore della nostra gara di domenica che abbiamo interpretato benissimo. Sapevamo di dover andare oltre le previsioni e lo abbiamo fatto. Solo con una prestazione elevata, infatti, è possibile evitare di affondare contro questo undici che è decisamente fuori categoria. Una partita, però, non stabilisce il valore di un organico. Siamo una squadra valida nel suo complesso e potremmo toglierci varie soddisfazioni”.

Svezia in azione

Stefano Svezia in azione

Tra le prime gare in assoluto giocate in Promozione dal sodalizio sampietrino sono da rimpiangere solo i due capitomboli interni. Cefalù e Merì vi hanno fatto perdere qualche punto. Vi manca un po’ d’esperienza ? “E’ naturale pagare in varie circostanze la nostra inesperienza, specie perché alcuni di noi sono dei debuttanti. Anche da questo punto di vista stiamo lavorando e non tarderanno i risultati. Le squadre che hai nominato sono molto ben attrezzate, anche se dispiace non era semplice. In futuro riusciremo a sbagliare meno”.

Un infortunio ha ritardato la tua quarta stagione in giallorosso. Dalla scorsa settimana, con il tuo rientro, siete più organizzati e si lavora su altri fronti. Cercate più gol o una maggiore solidità dietro? “E’ stato un vero peccato non poter giocare le prime partite, ma il recupero è stato comunque ottimale e sono tornato a pieno ritmo. Offro le mie qualità tattiche per un gioco più incisivo”.

Guardando ai risultati si può già parlare di un vero e proprio assedio delle matricole. Le neopromosse sono infatti 6 e tutte sono state all’altezza. Quanto incide l’entusiasmo ? “Il campionato di Promozione di quest’anno, o almeno il nostro girone, si regge un grande equilibrio. E’ tutta una storia nuova, dove si possono vincere o perdere tutte le partite, come i risultati dimostrano. A livelli dilettantistici è poi bene che l’agonismo sia determinante nelle settimane che affronti, oltre che negli appuntamenti ufficiali”.

Le carte cominciano a rimescolarsi e alcuni organici sono già ricorsi a dei cambi di strategia. Ti chiedo allora quale squadra, tra quelle che hai visto, andrà oltre i pronostici e quali sono le ambizioni della formazione di San Piero Patti. “Non vorrei sbilanciarmi sulle altre squadre, vorrei seguirle meglio perché se alcune partono avvantaggiate, ragionando per blocchi, c’è molta poca prevedibilità. Sull’Iniziativa posso dirti che parte da un ottimo gruppo, ben consolidato e che ha ampi margini di miglioramento. Non so se la società preferisca, in futuro, rafforzare la rosa con altri giocatori. Lavorando per bene sull’insieme capiremo quanto in là si può arrivare. Il bello della nostra situazione, infatti, è la tranquillità di non avere vincoli, eccetto quello naturale della salvezza”.

Adamo colpisce di testa marcato da Miano

Adamo colpisce di testa marcato da Miano

Vi attende ora il derby da disputare contro la Santangiolese, poi si va a Castelbuono. Entrambe le avversarie sono partite in sordina, mentre voi siete reduci dalla gioia di domenica. In conclusione ti chiedo: cosa farete in questa e nelle prossime settimane? “Siamo motivati a dare il massimo, crediamo in questo momento. E’ impossibile non essere concentrati sulla Santangiolese, perché è un derby assai sentito anche tra noi giocatori. Dopo i 32esimi di Coppa ci conosciamo bene entrambe. Guardando alle altre abbiamo una serie di gare per nulla facili. Il match di domenica sarà fondamentale”.

The following two tabs change content below.
Enzo Cartaregia

Enzo Cartaregia

Cronista sportivo da sempre, in MessinaSportiva da ancor prima. Cresciuto sui campi di calcio, si dedica anche all'approfondimento ed alla pallacanestro

Commenta su Facebook

commenti