Letojanni ok al debutto in campionato: Palermo battuto in tre set

Letojanni - Serie B1 MaschileSavam Costruzioni Letojanni

Angelina Saber Palermo-Savam Letojanni 0-3
Set: 21-25, 23-25, 23-25.
Angelina Saber Palermo: Li Castri, Bellone 4, Garofalo 6, Gruesner 16, Teresi 5, Nastasi (L), Brucia 8, La Rosa 11, Pavone, Cappadona. All.: Guerrieri.
Savam Costruzioni Volley Letojanni: Schipilliti 3, Schifilliti 4, Corso 12, Princiotta 9, Mazza 11, Remo 11, Degli Esposti, Ruggeri (L), D’Andrea, Pino. N.E. Scollo e Mastronardo. All.: Ferrara.
Arbitri: Emma di Enna e Notarstefano di Caltanissetta.

Non poteva esserci esordio migliore in campionato per  la Savam Letojanni che al Pala Oreto batte in tre set l’Angelina Saber Palermo. Due ore di gioco sono state sufficienti ai ragazzi di coach Ferrara per mettere in carniere la vittoria che vale come una preziosa iniezione di fiducia in un torneo particolarmente competitivo come la serie B maschile.

Letojanni

Maurizio Schifilliti (Volley Letojanni)

Per la compagine messinese si è trattato di un test utile per rodare gli schemi provati durante le sedute di allenamento settimanali da capitan Schifilliti e compagni. Successo giunto al termine di tre set nel corso dei quali le squadre hanno fatto vedere entrambe una buona pallavolo. Sestetti compatti e sempre pronti a rispondere colpo su colpo, dimostrando di essere già in buona forma. Soprattutto nel primo set che iniziava con Schipilliti al centro assieme a Remo, Corso sulla linea opposta, Ruggeri in ricezione, Princiotta e Mazza di banda e Schifilliti in cabina di regia in grande spolvero. Grazie ad un gioco di squadra collaudato i letojannesi riuscivano sin dalle prime battute ad andare in vantaggio di cinque lunghezze e mantenerle fino al 13 a 8. Poi, malgrado gli ottimi muri (13 complessivi) e un 70% di ricezione sui colpi potenti di La Rosa (11 punti complessivi in tutto il match per lui) e Gruesner (16 pt), gli ospiti rallentavano un po’ e i locali ne approfittavano per riportarsi sotto, trovando la parità a 19.  Il finale di set scorre sull’altalena delle emozioni con il Letojanni che si ricompattava e sul 21 a 21 trovava il break risolutore per chiuderlo in proprio favore (25-21).

Secondo parziale altrettanto avvincente, con la partenza secca degli ospiti che si portavano avanti 10 a 2. Palermo reagisce mettendo a terra palloni pesanti ma gli jonici si mantenevano sempre avanti grazie alle buone correlazioni muro-attacco. Con il tabellone che segna 16 a 21 per la Savam, i padroni di casa ritornavano in auge sfruttando qualche imprecisione degli avversari che si tramutava in un botta e risposta (22-23) ma la volata finale premiava ancora una volta l’agguerrito team jonico.

Il set successivo si rivelava quanto mai combattuto, con Ferrara che operava dei cambi per far rifiatare il sestetto e i bianconeri che attaccavano senza però ottenere i risultati sperati. Tra battute tese e precisi contrattacchi, i peloritani si guadagnavano, minuto dopo minuto, pure la vittoria dell’ultimo parziale per 25 a 23 che significava 3 a 0 finale.

Un risultato importante maturato grazie all’abnegazione messa in evidenza dai messinesi che, a differenza del Palermo, hanno saputo sfruttare al meglio i momenti topici della partita per piazzare i colpi che hanno permesso poi di raggiungere la vittoria.

Commenta su Facebook

commenti