L’esperienza di Ragusa prevale sulla generosità del Cocuzza. Gli iblei insidiano il secondo posto di Milazzo

Fase di gioco
Un time out del Cocuzza San Filippo del Mela

Un time out del Cocuzza San Filippo del Mela

Secondo stop consecutivo tra le mura amiche del PalaPertini per il Cocuzza San Filippo del Mela che, nonostante una prestazione generosa, cede col punteggio di 71-83 al cospetto di una Nova Virtus Ragusa che, sul parquet filippese, ha dimostrato tutte le proprie qualità ed adesso insidia il secondo posto detenuto in classifica dal Minibasket Milazzo. Nelle file dei padroni di casa continua la pesante assenza della guardia Caula mentre per Ragusa non c’è Giorgio Canzonieri, assente per impegni scolastici, oltre a Giuseppe Cascone, tra i singoli, si erge a grande protagonista il totem Matteo Distefano che regala una prestazione da circoletto rosso: 16 punti, 10 rimbalzi, 4 assist, 2 recuperi ed una sola palla persa, per la migliore perfomance della sua giovane carriera. La Nova Virtus parte bene e scava già nel primo “tempino” un solco importante con un parziale di 8-0 nel giro di due minuti. I ragazzi di coach Romeo però reagiscono ed imapattano la sfida grazie a due incursioni del grande ex di serata, Terrana e due liberi del bulgaro Balev. Nel finale di quarto nuova accelerata di Ragusa che conquista sette punti di mergine, sul 19-26 al primo gong mentre il Cocuzza deve gestire i due falli spesi prematuramente dal regista Terrana.

L'ex di turno Mattia Terrana (Cocuzza)

L’ex di turno Mattia Terrana (Cocuzza)

Nel secondo quarto qualcosa s’inceppa nei meccanismi della Nova Virtus, che non gioca come i primi dieci minuti e paga dazio soprattutto in difesa, il Cocuzza segna quindici punti nel quarto ed ottiene indicazioni positive dal debutto sul parquet dei giovani ma intraprendenti Imbesi e Colica, mentre  il lungo Balev continua spadroneggiare nel pitturato, ben coadiuvato da Scozzaro. Proprio una palla recuperata da Colica porterà Andrea Sorrentino a spendere un fallo antisportivo, mentre il fratello Alessandro verrà sostituito dal coach Di Gregorio.  All’intervallo lungo il Cocuzza è di nuovo ad un passo dagli iblei sul punteggio di 34-38.
Alla ripresa del gioco la partita s’accende ulteriormente, la Nova Virtus continua a perdere troppi palloni in attacco, frutto di un nervosismo ingiustificabile e consente alla formazione di casa, ben guidata in cabina di regia dal solito Mattia Terrana, di riagguantare la parità a quota 58 alla penultima sirena. Nell’ultima decisiva frazione, però, la formazione ospite fa valere i diritti della propria maggiore classe, allargando via via la forbice, grazie ai canestri nel colorato di Distefano, per una volta eccellente alternativa al gioco perimetrale virtussino. Il Cocuzza è in debito d’ossigeno per la rimonta appena effettuata ed il break di 7-0 ad inizio quarto è la logica conseguenza. A mettere il suggello sulla contesa, poi, i canestri degli esterni iblei, da Alessandro ad Andrea Sorrentino, ben supportati anche dal play Licitra, da Iabichella e da Boiardi.

Fase di gioco

Fase di gioco

Prezioso anche il mattoncino apportato da Girgenti e Ferlito. Tra le fila del Cocuzza il trio Balev, Terrana, Scozzaro (51 punti complessivi) non viene assistito dai compagni e matura la seconda sconfitta interna consecutiva contro una delle corazzate della Poule Promozione. Il quarto posto, determinante in ottica promozione, rimane alla portata ma occorrerà tornare a fare punti in casa; domenica prossima, il nuovo impegno in trasferta sul campo dello Sport Club Gravina, squadra da prendere con le dovute cautele del caso, avendo superato il forte Milazzo.

Cocuzza S. Filippo del Mela-Nova Virtus Ragusa 71-83
Parziali: 19-26; 34-38 (15-12); 58-58 (24-20); 71-83 (13-25)
Cocuzza: Di Paola, Terrana 11, Melone 6, Scozzaro 14, Paulesu ne, Albana 6, Rizzo ne, Cocuzza ne, Colica 6, Balev 26, Imbesi 2. All. Romeo
Nova Virtus: Sorrentino Andrea 17, Distefano 16, Iabichella 10, Girgenti 4, Occhipinti ne, Iurato ne, Sorrentino Alessandro 14, Licitra 9, Boiardi 9, Schininà ne, Ferlito 4.  All. Di Gregorio.
Arbitri: Savoca e Saeli di Bagheria.

Il capitano del Cocuzza Simone Albana

Il capitano del Cocuzza Simone Albana

Commenta su Facebook

commenti