Leones sconfitta nel derby siciliano con il Cus Palermo

LeonesBattuta d’arresto esterna per la Leones Messina nel derby siciliano con il Cus Palermo (10-8), valevole per l’ottava giornata del campionato di serie B di pallanuoto maschile. I peloritani hanno perso, così, l’ennesima occasione per dare quel tanto atteso slancio alla propria classifica, che li vede fermi a quota 8 punti con adesso solo tre squadre alle spalle, ma a tre lunghezze dalla quinta posizione occupata dalla Cesport Napoli, prossima avversaria a conclusione del girone di andata.

I ragazzi allenati da Sergio Naccari iniziano bene il match, portandosi avanti sul 4 a 3, ma i cussini ribaltano colpo su colpo ed il secondo tempo risulta decisivo; Kalebic e compagni riescono, infatti, a portarsi avanti con un parziale di 3-0 di due gol (6-4), che tali rimangono fino alla sirena. “Non abbiamo fatto una delle nostre migliori partite – commenta Naccari – patendo troppo l’assenza del nostro centro, che ha finalmente scontato le due giornate di squalifica. Ad ogni modo l’atteggiamento doveva essere più aggressivo nei confronti di una buona squadra, che come noi aveva assoluto bisogno di vincere. Il Cus ha meritato di conquistare l’intera posta in palio. Il gruppo ha imparato, comunque, a non abbattersi dopo le sconfitte, cosi come non ci siamo mai esaltati dopo i successi. Siamo già proiettati, quindi, a sabato, quando contro i il Napoli metteremo in piscina tutte le nostre forze per portare a casa tre punti, che ritengo fondamentali per il prosieguo del torneo”.Leones1

CUS PALERMO-LEONES MESSINA 10-8

CUS PALERMO: Cillari, Scafidi 3, Abbaleo, Kalebic 4, Maniscalco, De Lisi, Damiano 2, Buttafuoco 1, Filizzolo, Bivacqua, Tomasello, Urso. All. Occhione.

LEONES MESSINA: La Tona, Arnaud, Naccari, Pantò, Scolaro, Tarascio 2, Cusmano 2, Runza 3, Cassone 1, Falvo D’Urso, Antonuccio, Bonansigna. All. Naccari.

ARBITRO: Ibba.

PARZIALI: 2-2; 4-2; 2-2; 2-2.

 

Commenta su Facebook

commenti