L’Effe Volley tiene tasta alla capolista, Siracusa vince al tie-break

L’Effe Volley Santa Teresa fa tremare la capolista Holimpia Siracusa. La formazione messinese perde al tie-break ed esce tra  gli applausi del PalaBucalo al termine di un match tiratissimo che entrambe le compagini avrebbero potuto vincere. Le due contendenti hanno battagliato per circa due ore e mezzo fornendo ai numerosi spettatori (discreta anche la presenza ospite) uno spettacolo gradevole nonostante si sia a fine stagione. A tratti si è vista dell’ottima pallavolo per via del grosso lavoro svolto sia in attacco ma anche in difesa con recuperi miracolosi e decisivi da ambo le parti.

effe volley - siracusaAl fischio d’inizio le padrone di casa schieravano con la formazione tipo che prevedeva Sara Casale ed Ale Maccarrone di banda, Verdiana Saporito opposto, Mercieca e Munafò dal centro, Valeria Mucciola in regia e la giovane Floriana Cosentino libero. Pronti via S. Teresa sul 2-0, break di sei punti ospite per il 2-6 che non lasciava sperare nulla di buono. Time out tecnico sul 5-8. Pari raggiunto sul 9-9, ancora avanti le ospiti prima sul 13-15 e poi sul 19-20. Contro-break Effe e 22-20. Reazione aretusea e 24-23. Set ball annullato e doppio allungo per il 26-24 finale.

Il secondo parziale sembrava iniziare come il primo con l’Holimpia avanti sino al 2-5, poi filotto rossoblu sino all’8-6. Effe avanti anche al secondo time out tecnico (16-15). Ma il finale è tutto delle ragazze di Santino Sciacca che chiudono sul 21-25 in loro favore. Sul 19-22 cambio in battuta con Girone in luogo di Mucciola, prontamente al suo posto dopo il cambio palla.

Sara Casale (Effe Volley)

Sara Casale (Effe Volley)

Il terzo set si gioca punto su punto sino al primo stop tecnico (7-8), poi Spena e compagne prendono il largo chiudendo facile sul 16-25. Cambio in regia sull’11-15 con Gabriella Girone in campo sino al 15-20. Quando la gara sembrava incanalata verso il tre a uno ospite, la reazione che non ti aspetti con un quarto set rabbioso, figlio anche della sfuriata del tecnico locale che ha preferito catechizzare le proprie atlete nel chiuso dello spogliatoio. Un vero e proprio monologo con Maccarrone e compagne che hanno passeggiato sul velluto prima sull’8-1 e poi sul 13-2, sino al 25-11 finale. Ovazione per il punto in battuta di Simonia Casale che appena entrata piazzava l’ace dal servizio facendo venire giù l’impianto di Bucalo, per la meno famosa delle due Casale un momento di gloria che premia il suo lavoro oscuro all’interno dello spogliatoio.

L’evidente calo delle siracusane con la Amore apparsa in apnea lasciava ben sperare le santateresine  per il quinto e decisivo set che si giocava punto su punto sino al dieci pari. Poi un salto triplo della capolista faceva pendere la bilancia sul 10-13 per poi giungere al 12-15 conclusivo per il definitivo tre a due con qualche punto contestato dal team locale nelle ultime battute di gioco. Alla fine tutti soddisfatti.

L’Holimpia per aver superato l’ultimo vero ostacolo che la separava dalla promozione in B1. La compagine siracusana ha dimostrato di meritare il posto che occupa potendo contare su un roster di tutto rispetto nel quale spiccano l’opposto Amore (22 punti per lei), la schiacciatrice Margherita Chiavaro brava in tutti i fondamentali non ultimo la battuta, la palleggiatrice Noemi Spena ed il libero Federica Vittorio, queste ultime certamente tra le migliori del torneo nel loro ruolo.

Verdiana Saporito

Verdiana Saporito

Sull’altro versante la soddisfazione di essersela giocata alla pari contro la squadra che verosimilmente farà il salto di categoria ed aver ottenuto gli stessi punti in gara (100) nel computo totale dei cinque set. Tutte brave le “effine” con Sara Casale top scorer (23 punti per lei), a ruota Verdiana Saporito (17). Molto bene le due centrali Matilde Mercieca – gran lavoro a muro – ed Alessandra Munafò apparsa determinata come non mai, per lei anche cinque punti in battuta. Una sicurezza come al solito il capitano Alessandra Maccarrone che ha tenuto il gruppo unito nei momenti difficili della gara e che ha recuperato una miriade di palloni oltre ad essere spesso decisiva in attacco. In regia estro e velocità per Valeria Mucciola . Ha rasentato la perfezione la prestazione della sempre più sorprendente Floriana Cosentino, libero cresciuto in casa che ha fatto soltanto un errore in tutta la gara. Bene anche Gabriella Girone, Simonia Casale e Valentina Cicala che si sono fatte trovare pronte quanto Andrea Caristi le ha chiamate in campo. Adesso le due gare conclusive , prima a Santo Stefano Camastra contro la Noma e poi in casa contro la Pallavolo Sicilia Catania.

Tabellino:

Effe Volley Santa Teresa – Holimpia Siracusa 2-3 (26-24; 21-25; 16-25;  25-11; 12-15)

Effe Volley Santa Teresa: Mucciola 2, Cosentino (L), Cicala 1, Girone, Mercieca 12, Maccarrone 6, Munafo’ 12, Casale Sara 23, Saporito 17, Mantarro, Casale Simonia 2, Micali. Allenatore: Caristi.

Holimpia Siracusa: Perticone, Amore 22, Pandolfo, Chiavaro 16, Perticone v., Di Emanuele 2, Spena 6, Mica , Cianci 8, Caruso 7, Franzo’ 9, Vittorio (L) Allenatore: Sciacca

Arbitri: Federica Gallazzi e Stefano D’ignoti.  Segnapunti: Pippo Arpi

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com