L’Effe Volley S. Teresa all’esame della capolista Planet Catania

Andreea Serban

Superato l’impatto con la serie superiore, l’Effe Volley S. Teresa entra nella fase calda del campionato e comincia a confrontarsi con realtà che ne peseranno le reali potenzialità in attesa di definire una griglia più chiara tra i valori in competizione nel campionato di serie B2 femminile girone I che sino ad adesso non ha ancora battezzato la quadra “ammazza torneo” e che ha messo in mostra un notevole equilibrio. L’avversario, nell’incontro previsto per sabato 30 novembre alle ore 19,00 nella palestra di Pedara, è il quotato Planet Strano Light Catania allenato da Ina Baldi. Il team catanese che conta tra le sue fila atlete di prim’ordine quali Graziella Lo Re ed Alessia Incognito, conta in classifica 13 punti in sei gare frutto di 5 vittorie (di cui due al tie break) ed una sconfitta con un bottino di 15 set vinti e 7 persi.

Andreea Serban (Effe Volley)

Andreea Serban (Effe Volley)

La squadra santateresina segue a ruota con 12 punti ma una gara in meno – 5 – frutto di quattro vittorie ed una sconfitta con 13 set vinti e: le catanesi in trasferta contro il fanalino di coda Kamarina Vittoria e le messinesi in casa contro il Remapping Gallico. La settimana è filata via liscia con turni di allenamento intensi e sostenuti. Recuperati tutti gli acciaccati, il roster è al completo per la trasferta in terra etnea.

Il tecnico Andrea Caristi analizza il match con la capolista: “La gara di sabato sarà molto complicata visto che incontriamo la capolista che già ci ha battuto in amichevole a casa nostra nel precampionato. Noi andremo a Pedara con la consapevolezza di chi non ha nulla da perdere cercando di mettere in campo la nostra migliore concezione di pallavolo, dando il tutto per tutto fino al fischio finale del direttore di gara. Credo che abbiamo tutte le carte per giocarcela per intero – continua il coach ex Mangiatorella – stiamo lavorando bene, il gruppo sta creando la propria amalgama e trovando l’identità di squadra. Dal punto di vista tecnico dobbiamo rodare dei meccanismi al palleggio anche se il nostro punto debole in questo momento è la concentrazione essendo noi in campo a volte troppo rilassati. La Planet – conclude il trainer messinese – può contare su giocatrici esperte quali la Lo Re e la Incognito affiancate da giovani molto interessanti, noi possiamo contrastare le loro giocate rimanendo compatti e attenti dall’inizio alla fine, sarà per noi un test importante per capire se abbiamo fatto il salto di qualità da tanti punti di vista”.

Anche la schiacciatrice Andreea Serban, solitamente schiva ai microfoni, ha voluto dire la sua sulla difficile gara di Pedara: “Giocheremo una trasferta difficilissima contro una squadra molto attrezzata, da parte nostra però ci stiamo allenando duramente per affrontare quest’impegno probante, il nostro allenatore ci sta dando le indicazioni sia tecniche che mentali per affrontare l’avversario col piglio giusto”.

Commenta su Facebook

commenti