Le pagelle di Messina-Andria. Squadra spenta, male tutti i giallorossi

Giorgione manovra in mezzo

Nessuno merita la sufficienza dopo la brutta prestazione offerta contro i pugliesi. Giorgione ha le maggiori responsabilità sul gol di Piccinni, Burzigotti in costante affanno. Russo gira a vuoto, delude anche Fornito. Dall’attacco mai un sussulto.

Berardi 5,5 Non può evitare il gol sulla conclusione di Piccinni che decide la partita. Qualche incertezza, ma riesce ad opporsi al tentativo di Bollino, scongiurando il raddoppio. Nel finale cerca gloria invano nell’area avversaria, partecipando all’ultimo assalto.

Barilaro 5  Prova a spingere sulla destra, pur essendo impreciso. In copertura si fa spesso trovare fuori posizione, segno di un livello di attenzione che non è ancora quello ottimale.

De Vito 5,5 Poco efficace in proiezione offensiva, ma almeno si fa apprezzare con un paio di accelerazioni sulla corsia di sinistra. Dietro patisce più del dovuto e difetta nelle chiusure.

Un rilancio di De Vito

Un rilancio di De Vito (foto Giovanni Chillemi)

Russo Giuseppe 5 Non entra praticamente in partita. Mossa sbagliata di Di Napoli inserirlo dal primo minuto. L’ex catanese va presto in tilt, rallenta il gioco, perde tanti palloni e rimedia un’ammonizione evitabile. (21’ st Baccolo 5,5 Non riesce a cambiare le sorti della sfida, ma almeno dà migliori geometrie in mezzo al campo).

Martinelli 5,5 Al rientro dopo l’infortunio, non è quello ammirato per larga parte della stagione. In affanno, come i compagni di reparto, non riesce a chiudere in occasione della chance sprecata da Bollino.

Burzigotti 5 Forse la sua peggior prova stagionale. Non gioca tranquillo e pasticcia in almeno un paio di occasioni, propiziando potenziali palle gol per gli avversari. Errori grossolani, non da difensore esperto qual è.

Fornito 5,5 Qualche spunto e una conclusione da fuori area all’attivo, ma si concede troppe pause e gioca sotto ritmo. Deludente.

Tavares in azione

Tavares in azione (foto Giovanni Chillemi)

Giorgione 5 A vuoto nell’azione del gol, quando si fa scavalcare dal pallone e consente a Piccinni di battere a rete in solitudine. Cerca di riscattarsi, correndo tanto e tentando la conclusione da fuori, unico vero grattacapo per Poluzzi in tutto il secondo tempo.

Tavares 5 La difesa dell’Andria gli mette praticamente la museruola. Non viene aiutato dai compagni ed ha un numero limitato di palloni giocabili. Però si muove troppo poco per riuscire a lasciare il segno.

Gustavo 5 Le condizioni meteo (tradotto il forte vento) non aiutavano i giocatori leggerini e il brasiliano, infatti, è stato tra i più penalizzati. Niente giocate di qualità, non lascia traccia della sua presenza, a parte un paio di velleitari tentativi. (31’ st Zanini sv)

Gustavo palla al piede

Gustavo palla al piede (foto Giovanni Chillemi)

Barisic 5 Chi l’ha visto? Mai un guizzo, né un’accelerazione degna di nota. Non punta mai con decisione i difensori pugliesi. La sostituzione è inevitabile. (11’ st Scardina 5,5 Maggiore volontà rispetto al compagno cui subentra, ma si rende pericoloso soltanto con un colpo di testa fuori misura).

Le pagelle della Fidelis Andria: Poluzzi 6,5, Paterni 6, Tartaglia 6, Aya 6,5, Bisoli 6,5, Stendardo 6,5, Onescu 6,5, Piccinni 7, De Vena 6,5, Matera 6,5 (31’ st Vittiglio 6), Bollino 6,5 (16’ st Grandolfo 6).

Commenta su Facebook

commenti