Le pagelle di Messina-Savoia: Ciciretti, che debutto. Damonte sontuoso

Ciciretti, all'esordio

Iuliano sv L’ultima volta senza incassare reti si riferiva alla trasferta di Cosenza. Il “Giaguaro” si concede finalmente una gara di assoluta tranquillità. Un solo brivido, sul tiro-cross di Giordani. Poi ordinaria amministrazione.

Cane 7 Confermato sulla corsia destra dopo la bella prova con il Benevento e la successiva presenza da titolare a Salerno. Si segnala per la grande generosità ed una spinta costante sulla fascia di competenza. Salva inoltre sull’1-0 a portiere battuto. Ha ormai scalzato Benvenga nelle gerarchie.

Donnarumma 6 Trova spazio per affondare a sinistra, ma difetta spesso al momento del cross. Più caparbio del solito, da una sua iniziativa nasce una chance sciupata da Orlando.

Un raro tentativo del Savoia (foto Furrer)

Un raro tentativo del Savoia (foto Furrer)

Izzillo 6,5 Out per squalifica Bucolo, l’ex spezzino viene nuovamente piazzato davanti alla difesa. Risponde bene, dettando i tempi e segnalandosi anche per i palloni recuperati. Ha qualità e sfiora la rete nel primo tempo con una bella incursione. (dal 39’ st Bortoli sv)

Altobello 6 Chiude i varchi senza eccessivi affanni. La sua ammonizione è l’unico neo di giornata, perché gli costerà la delicata sfida di domenica con il Barletta in un momento di assoluta emergenza difensiva.

Stefani 6 Il solo Scarpa, ultima bandiera di un Savoia allo sbando, non può creargli grossi grattacapi. Manca di un soffio il tap-in sottoporta in apertura di match.

Orlando 6,5 Si sblocca dopo tre mesi di digiuno. Dal Lecce al Savoia, con una deviazione sottomisura che di fatto chiude anzitempo i giochi. In precedenza si era dannato l’anima per cercare la via del gol fallendo qualche buona occasione. Ritrovato ?

Damonte 7,5 Inizialmente brilla in versione assist-man. Serve Corona nel corridoio per l’1-0. Si ripete poi con Izzillo, fermato però dal portiere in uscita. Nella ripresa si toglie lo sfizio di siglare il tris con un’autentica bordata. Prestazione sontuosa.

Orlando prova a farsi largo (foto Furrer)

Orlando prova a farsi largo (foto Furrer)

Corona 7 Ci pensa subito Re Giorgio ad indirizzare il match, con una perfetta conclusione sotto la traversa. Coincidenza: non segnava dal 18 ottobre, giorno dell’ultima vittoria sulla Vigor Lamezia. Ricambia poi il favore a Damonte, scodellando un pallone al bacio. (dal 42’ st Sciliberto sv. Classe ’97: giornata da ricordare)

Ciciretti 7,5 Esordio da applausi. Nella Pistoiese era finito per troppo tempo in naftalina, appena arrivato a Messina si prende subito la scena. Salta l’uomo con facilità ed offre palloni ghiotti per i compagni. Il palo gli nega la gioia del gol. Il giocatore che mancava ai giallorossi.

Bonanno 6 Partenza dirompente, nella quale viene murato dalla difesa ospite dopo essersi liberato al tiro. Efficace anche in fase di ripiegamento. (dal 15’ st Vincenzo Pepe 6. Mezz’ora senza grossi sussulti, in attesa di capire se il suo futuro sarà ancora a Messina).

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com