Le pagelle di Messina-Benevento. Cane e Bjelanovic grandi protagonisti

Il laterale Marco Cane

Iuliano 5 Clamorosa l’uscita a vuoto che consente al Benevento di trovare il vantaggio con Scognamiglio, cui non resta che depositare in fondo al sacco. Successivamente attento su Alfageme e Eusepi. Salvato dal palo sulla conclusione a botta sicura dello stesso Eusepi.

Il centrocampista Saro Bucolo

Il centrocampista Saro Bucolo

Silvestri 6 Complice l’assenza di Benvenga cerca di adattarsi sulla corsia destra, ma fa tremendamente fatica quando occorre spingere. Molto meglio nella ripresa, dopo il restyle di Grassadonia che lo riporta nel pacchetto centrale.

Altobello 6 Alfageme e Marotta non sono clienti facili. Prestazione di sostanza e sacrificio per l’ex barese, senza grosse sbavature.

Bucolo 6,5 Esce stremato, quando stanno già per scorrere i titoli di coda, al termine di una partita di grande temperamento. Tampona e rilancia, guidando i suoi alla riscossa dopo 45′ vissuti in apnea (44′ st Bortoli sv).

De Bode 5 Qualche amnesia di troppo. Perde un pallone a centrocampo che per sua fortuna Alfageme non trasforma in oro, leggasi raddoppio sannita. Grassadonia lo sostituisce all’intervallo, ridisegnando la squadra. Passo indietro per l’ex genoano. (dal 1′ st Cane 7 Sfrutta al meglio la chance, rivelandosi l’uomo decisivo. Da un suo guizzo sulla destra nasce subito il pareggio di Bjelanovic. Spinge costantemente e mette in crisi la retroguardia del Benevento. Rimasto in naftalina per tutta la prima parte di stagione, il campionato dell’ex crotonese comincia di fatto da qui. Arma in più).

Stefani 6 Fa affidamento a mestiere e grinta per cercare di opporsi a Marotta e soci e limitare i danni. La prima parte di gara è però tutta in salita anche per il difensore più esperto che possa vantare oggi il Messina.

Orlando 6 Non riesce ad andare al tiro e a rendersi pericoloso dalle parti di Pane. Tuttavia gioca la solita partita di grande impegno, cercando di aprire spazi per Bjelanovic e favorire l’inserimento dei centrocampisti. Agendo più vicino alla porta avversaria deve però ritrovare la via del gol che manca ormai da troppo tempo.

L'ex spezzino Nicolas Izzillo

L’ex spezzino Nicolas Izzillo

Damonte 6,5 Sua la prima occasione della partita che avrebbe potuto dare un diverso indirizzo al match: stacca bene di testa, con Pane bravo a deviare in angolo. Qualche pallone perso, ma tanta generosità. Chiude in preda ai crampi.

Bjelanovic 7 Trovato il primo gol stagionale ad Ischia con un colpo di testa, il suo marchio di fabbrica, non si ferma più. Questa volta segna di piede una rete di tecnica pura. Conclusione improvvisa, da centravanti vero, imparabile per Pane. Prima gioia al “San Filippo” per il croato. I problemi fisici sono alle spalle, l’avventura a Messina può proseguire.

Izzillo 6,5 In costante crescita. Sua la sponda per Bjelanovic nell’azione dell’1-1. Buone iniziative personali, segno di una maggiore fiducia. Cala nella ripresa. (19′ st Bonanno 6 Entra subito in partita. Sfiora il gol che avrebbe regalato la vittoria al Messina con un diagonale che si spegne a lato).

Orlando si rialza (foto Gabriele Maricchiolo)

Orlando si rialza (foto Gabriele Maricchiolo)

Donnarumma 6 In un primo tempo di marca sannita deve agire prevalentemente in fase di copertura e fatica a contenere gli affondi ospiti. Più propositivo nel secondo, ma non del tutto preciso quando occorre mettere il pallone in mezzo per i compagni.

 

 

Commenta su Facebook

commenti