L’Aquila Torrenova non sfigura al cospetto della corazzata Basket School Gela

Partita d’altri tempi quella andata in scena tra il Basket School Gela e la Cestistica Aquila Nebordi Torrenovese: due squadre che hanno espresso un basket di ben altra categoria rispetto al livello medio della serie D. alla fine ha avuto la meglio il quintetto di Salvatore Bernardo, al sesto successo di fila, che costruisce la vittoria con una difesa zone press tutto campo che, per trenta minuti, logora fisicamente i forti giocatori di Torrenova. I giocatori schierati dal coach gelese hanno la possibilità di alternare tante difese e la loro abnegazione ha permesso loro di portare a casa una partita difficilissima contro una contendente di spessore.
Parte forte il Basket School ma alla fine del secondo quarto deve subire il veemente rientro dei ragazzi di coach Bacilleri che, dopo il parziale pesante del primo quarto, passa addirittura in vantaggio al riposo lungo.
Una prova di carattere e voglia non basta alla Cestistica Torrenovese, che, al PalaCossiga, viene battuta 87-78 nonostante Urso, Papa e Sindoni la tengano a contatto. Il primo quarto vede così il Basket School andare al primo mini-break sul 31-21.
Immediata la risposta delle Aquile, che piazzano un break di 23-12 rientrando prepotentemente nel match. Infoltita di giovani, la Cestistica fa dell’emergenza una virtù dato che al riposo lungo è addirittura in vantaggio 44-43 grazie anche ai canestri del veterano Florio.
Al rientro dagli spogliatoi contro break dei padroni di casa, che dimostrano organizzazione ed un Caiola in grande forma (30 alla fine) e con un parziale di 22-12 allungano le mani sul match. Nel frattempo, ad inizio ultimo quarto, si iscrive a referto anche Valente, che mette a segno 9 punti e mantiene la Cestistica a contatto, che fa di tutto per rientrare ma purtroppo, anche sul -5 a pochi minuti dalla fine, non riesce più a mettere la testa avanti di fronte ad una delle favorite del campionato.

Strati impegnato in un tiro da tre

Strati (Torrenova) impegnato in un tiro da tre

La disamina a fine gara del tecnico nisseno Bernardo: “Era una partita tosta ed è stato uno spettacolo che di certo ha entusiasmato gli appassionati che hanno potuto godere di una bella e leale partita di pallacanestro”. Continua il coach gelese: ”Complimenti ai miei ragazzi che hanno dato più di quello che realmente era nelle loro possibilità. Possiamo ancora migliorare, ma credo che abbiamo espresso un ottimo gioco. Complimenti alla torrenovese che ha affrontato la capolista a viso scoperto, giocando una gara maschia ma corretta. Andiamo avanti vivendo alla giornata senza pensare alle vertigini dell’alta classifica. Contro di noi tutti daranno il massimo. Noi dobbiamo pensare solo a lavorare duro”. Terzo ko, secondo consecutivo per l’Aquila che deve ripartire da quanto di buono espresso al PalaCossiga e concludere nel migliore dei modi il girone d’andata nel derby con l’OrSa Barcellona, una formazione in grande ascesa nelle ultime settimane.

Basket School Gela-Torrenovese 87-78
Basket School Gela: Guarnaccia 11, Pozzo 8, Termine 2, Nicastro 2, Caiola G. 8, Caiola E. 30, Giusti 14, Sanfilippo 12, Cocchiara, Cosenza, Bulone, Passaniti. All. Bernardo.
Torrenovese: Urso 10, Papa 19, Sindoni 15, Velente 15, Florio 17, Spina 2, Micciulla, Piro, Marino, Masitto. All. Bacilleri.
Arbitri: Giordano e Stamilla di Gela.
Parziali: 31-21; 43-44; 65-56.

Commenta su Facebook

commenti