L’Alma Patti firma un colpo di mercato: la guardia milanese Virginia Galbiati

Virginia Galbiati in palleggioVirginia Galbiati in palleggio

Al suo primo anno in serie A2 l’Alma Patti Basket incassi il sì di una top player del campionato italiano è Virginia Galbiati. La guardia milanese torna in Sicilia dopo cinque anni. Tra i traguardi di vita raggiunti da Virginia c’è una laurea in Fisioterapia “conquistata” all’Università Bocconi di Milano. Si tratta dell’ultimo “tassello” della formazione pensata da coach Mara Buzzanca. L’Alma Patti, al gran completo, si è ritrovata lunedì 31 agosto al PalaSerranò per iniziare ufficialmente la stagione.

Virginia Galbiati

Virginia Galbiati

LA SCHEDA. Virginia Galbiati (Milano 30/9/1992) è una guardia di 173 cm. Torna in Sicilia a cinque stagioni dalla conclusione dell’esperienza triennale con la Passalacqua Ragusa, con cui ha ottenuto una promozione in Serie A1 e giocato due Coppa Italia. Galbiati esordisce in A2 nella stagione 2008-2009 con Biassono, formazione in cui ha giocato fino al 2012 e da cui si sposta proprio per approdare in terra iblea. Conclusa la prima esperienza siciliana, si riavvicina a casa giocando a Broni, Sesto San Giovanni (dove verrà nominata Mvp del campionato di Serie A2 2016-2017) e Alpo. Torna in A1 ancora con il Geas e rimane nella massima serie con Battipaglia nella stagione 2019-2020. Nella difficile annata in Campania Galbiati riesce comunque a realizzare 7,5 punti di media a partita, segnare 113 punti in 15 gare, raccogliere (da guardia) 45 rimbalzi e piazzare quattro stoppate.

Alma Patti

Mara Buzzanca (coach dell’Alma Patti)

Coach Mara Buzzanca non ha nascosto di voler contare sulla sua esperienza. “Virginia Galbiati è la giocatrice più esperta della squadra. Un’ottima atleta dalla grandissima esperienza e un grande bagaglio tecnico. Credo potrà essere un grosso punto di riferimento per noi e per noi è stata una giocatrice molto voluta. È una contropiedista, una giocatrice di energia e ci può dare una mano sia da play che da guardia. Inutile ripetere che sono molto contenta della sua presenza nella nostra squadra. Può darci una certa sicurezza, stabilità e sicuramente le giovani possono apprendere molto da lei. Mi rivedo molto in Galbiati come giocatrice, conosco le sue caratteristiche e per questo ho desiderato molto trovare un accordo. Lei, come le altre ragazze, daranno un contributo fondamentale”.

Le atlete dell’Alma Patti sono arrivate in città tra il 27-28 agosto, hanno sostenuto le visite mediche sportive lunedì ed effettuato già test sierologici e tamponi. Il presidente Attilio Scarcella ha voluto rivolgere un in bocca al lupo a tutta la squadra e lo staff societario scelto per intraprendere la stagione 2020-2021, evidenziando l’importanza di continuare ad entusiasmare la città e una piazza che per la sola serie B ha fatto registrare anche 1.500 presenze domenicali.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva