L’Alma Patti firma l’impresa: batte ancora Umbertide ed è semifinale per l’A1

Alma PattiL'Alma Patti approda in semifinale playoff

L’Alma Patti batte anche in gara-2 Umbertide, per 52-69, e chiude la serie dei quarti di finale con un secco 2-0. Successo sudato e meritato al PalaMorandi, figlio di quattro quarti giocati con sacrificio, di squadra e di cuore. La matricola siciliana, al suo primo anno di Serie A2, vola in semifinale, dove ad attenderla ci sarà Faenza.

Alma Patti

Verona e Boccalato in difesa

La partita si sblocca dopo 3’ con i canestri di Pompei e Virginia Galbiati; Baldi e Speziali allungano sul 5-2 per le padrone di casa. Patti difende benissimo, ma tira con percentuali basse. Pompei per Paolocci propizia il +5 Umbertide, dai liberi le siciliane tornano sul -3 a 4.50”, Baldi sbaglia e Verona firma subito il -1 (7-6). Parziale di 0-3 per la formazione di Staccini, Llorente fronteggia e trova fallo, ma dalla rimessa Patti sbaglia ancora. Sul 10-6 la circolazione di Umbertide porta Paolocci a firmare il +6 (12-6) e coach Mara Buzzanca decide per il primo time-out della gara. Capitan Verona smuove il referto dell’Alma a 1’ dal termine, con l’ottavo punto della squadra, in attacco le umbertidesi trovano però un’altra facile soluzione concretizzata da Baldi. Patti rimane comunque sul -4 grazie al canestro di Rosa Cupido, che chiude anche i primi 10’ di gioco.

Alma Patti

Stoichkova ai liberi. Alle sue spalle Galbiati

Ancora tanti errori a canestro in apertura della seconda frazione. Rossana Boccalato servita da Katrin Stoichkova realizza il -2, Flavia De Cassan risponde con la tripla del 17-12 a 7:26” ma ancora Boccalato realizza dai 6.75 per il -2 (17-15). Resta preziosissima la numero 16 di Patti, che al rimbalzo subisce il fallo e va ai liberi. L’Alma si sposta così sul 17-16 a 6’. Giorgia Manfrè, schierata positivamente dall’apertura del quarto, brava a prendere posizione sotto canestro e giocare da sola o per le compagne, opera il sorpasso a 5:25” costringendo Staccini al time out. Le padrone di casa ne escono con un parziale di 8-0 costruito da Pompei, De Cassan e Stroscio. Sul 25-18 a 3:50” Victoria Llorente, con Umbertide al bonus, sbaglia due liberi. Baldi da tre firma il +10 Umbertide (28-18), risponde Virginia Galbiati anche lei con il tiro pesante, Verona rimette l’Alma in scia realizzando da sotto canestro (28-23). Con Umbertide in attacco Cupido recupera palla e Llorente in contropiede trova un gioco da tre punti. Stavolta la lunga argentina non sbaglia e l’Alma torna sul -2 (28-26 a 49”). Pompei dalla lunetta fa 0-2, l’ultimo attacco delle ospiti diventa una palla persa. Staccini vuole utilizzare i 6” a disposizione e chiama un time out che non sortisce alcun effetto. I primi 20’ di gara sono dispendiosissimi, la gara resta in equilibrio sul 28-26.

Rosa Cupido

Rosa Cupido dell’Alma Patti

Patti apre il quarto con un parziale di 0-6 (Galbiati-Cupido) a cui Umbertide risponde per il 33-31 a 6:53”. Verona che viaggia con il 100 per cento al tiro, non si smentisce e fa canestro. Cupido realizza grazie alla recuperata di Stoichkova e Patti torna avanti 33-35. Ai liberi Verona fa 1 su 2, a 5:37” Paolocci commette passi. L’allenatore di Umbertide, nervoso dall’inizio della gara, riceve il tecnico dopo il fallo fatto dalle sue su Llorente: Galbiati realizza il libero dalla sanzione, Victoria Llorente mette un libero e l’Alma vola sul +5. Non finisce qui, perché, con Umbertide in attacco Cupido ruba palla e subisce fallo. La play campana realizza solo un libero e le siciliane vanno sul +7 a 4:30” dalla fine del terzo. Dal secondo fallo commesso da Stroscio nella gara nasce il +9 ospite (33-42 a 3:43”), Manfrè rientra e mette un altro piazzato, stavolta è Patti ad andare sul +10 e Staccini chiama nuovamente time out.  Beatrice Stroscio risponde andando a referto e subendo il fallo di Verona, è l’Alma però a dare la risposta migliore con un altro parziale, ma di 2-5 che sposta il punteggio sul 35-47 a 1:26”. Negli ultimi 40”, dai liberi realizza Baldi, Moriconi recupera in extremis il possesso senza però trovare il canestro.

Alma Patti

Llorente in azione (foto Brioschi)

L’ultimo periodo si apre sul 36-49. La difesa dell’Alma Patti porta alla palla recuperata numero sei e in attacco Rosa Cupido, con spazio aperto, mette la tripla mentre viene commesso fallo da Umbertide. Punteggio sul 36-52 e rimessa Patti che viene finalizzata da Victoria Llorente. Federica Pompei rimane immarcabile per le siciliane, subisce fallo proprio dall’argentina e in attacco serve l’assist per il tiro sbagliato da Baldi. A 7:30” le padrone di casa si portano sul -16, Boccalato sbaglia la tripla, Pompei accelera e serve ancora Baldi che sembrava stoppata proprio da Boccalato, ma fallosamente secondo l’arbitro di coda (quello di punta non aveva fischiato). In un amen le umbertidesi tornano in partita, sul -11 dai liberi e con 4 punti di De Cassan. A 6:27” Llorente perde palla e Pompei subisce fallo da Cupido. coach Mara Buzzanca vuole giustamente vederci chiaro e chiede la sospensione. L’antisportivo fischiato a Rosa Cupido, porta De Cassan ai liberi per il -9 (45-54), ancora Pompei trova un gioco da tre punti, lo scarto si riduce a -7 e torna sul +9 Alma solo grazie a Marta Verona (47-56 4:52”).

Alma Patti

La grinta di Galbiati e Manfrè

Gli ultimi 3’ si giocano tra tensione ed errori, arriva un antisportivo per Umbertide che Cupido trasforma in liberi vitali, per il 50-58, e poi serve l’assist sul possesso per Verona che segna il nuovo +10. Il fallo di Baldi porta Llorente a liberi per il +11. Pompei è maestra nel passare tra i blocchi e scaricare, ma la compagna non intuisce il suo scarico. In 2’ l’Alma Patti piazza la zampata con 7 punti consecutivi. Staccini chiama ancora time out, ma stavolta per permettere alla squadra di abbraccia in cerchio e recita saluta la gara con il proprio urlo. L’ultimo canestro di questa splendida serie è di Virginia Galbiati.

Pallacanestro Femminile Umbertide – Alma Patti Basket 52-69
Parziali: 14-10, 14-16, 8-23, 16-20
Umbertide: Pompei 10, Kotnis 2, Speziali 2, Baldi 17, De Cassan 10, Dell’Olio ne, Giudice ne, Bartolini, Stroscio 5, Moriconi, Paolocci 6, Gambelunghe ne. All.: Staccini, vice all.: Crispoldoni.
Patti: Llorente 9, Stoichkova 2, Galbiati 16, Cupido 13, Verona 16, Merrina ne, Sciammetta ne, Diouf ne, Boccalato 9, Manfrè 4. All.: Mara Buzzanca, ass.all.: Laura Perseu

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva