L’Akademia fa festa. Venuto: “In A2 dopo 24 anni”. Composto: “Premio meritato”

Akademia Sant'AnnaEsplosione di gioia per l'Akademia Sant'Anna al fischio finale (foto Marco Familiari)

Messina torna in serie A2 di pallavolo dopo un’attesa durata 24 anni. L’Akademia Sant’Anna conquista un’incredibile promozione con una strepitosa rimonta contro la 3M Perugia, vittoriosa per 3-2 nella finale di andata. Nel ritorno al Tracuzzi le umbre hanno vinto i primi due set e conducevano 10-4 anche nel terzo. Da quel momento quattro parziali consecutivi vinti da Messina, che dopo il tie-break si è portata a casa anche il golden set e può quindi celebrare il meritato salto di categoria.

Akademia Sant'Anna

Il gruppo dell’Akademia Sant’Anna al gran completo (foto Marco Familiari)

Raggiante il direttore sportivo Giuseppe Venuto: “Un’impresa considerato che eravamo sotto 2-0. Le ragazze sono state fenomenali, hanno tirato fuori tutto quello che avevano e ci hanno regalato la promozione. Mi ricordo ancora l’ultima serie A qui, da messinese per me è qualcosa di incredibile, non so cosa altro aggiungere”. 

Fondamentale il contributo della ventenne schiacciatrice Elisa Maria Garofalo, tra le protagoniste della rimonta: “Ci siamo impegnate, abbiamo dato tutto, facendo quello che ci aveva chiesto il mister Gagliardi. Con lui ho un rapporto particolare, ineguagliabile. Quando mi ha dato fiducia dopo tante panchine gli ho restituito tutto. Siamo state bravissime, era una gara difficilissima. Avevamo perso a Perugia ed eravamo sotto. Poi essere in casa ci ha tranquillizzato. Ci siamo dette che la palla non doveva più toccare terra, era come se il campo fosse sacro…”.

Akademia Sant'Anna

La centrale Ambra Composto alla battuta (foto Marco Familiari)

Tra le grandi protagoniste la centrale Ambra Composto, che ha fatto riferimento anche ai forfait delle compagne Erika Dell’Ermo e Michela Pisano: “Non trovo le parole, è bellissimo, è stata durissima perché disputare undici set in una settimana è da pazzi, però volevamo troppo la vittoria. Loro sono una grandissima squadra, sono davvero brave, ma alla fine ci abbiamo creduto di più noi. Non ci stavamo a perdere, è emersa la forza del nostro gruppo. Non volevamo concedere nulla a loro e portarci a casa la serie A dopo tanti sacrifici, perché siamo state anche molto sfortunate per via degli infortuni. Era il nostro obiettivo, l’anno scorso abbiamo fatto bene con una squadra diversa. Siamo contente di avercela fatta”. 

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma