L’Acr completa il reparto under con l’esterno Puglisi e la punta Licciardello

Eugenio LicciardelloEugenio Licciardello in azione con la "Primavera" del Cosenza, con la maglia numero 11 (foto Andrea Rosito)

Dopo l’amara battuta d’arresto con il Troina, che allontana almeno per il momento l’Acr dalle posizioni playoff, allo stadio “Franco Scoglio” è andato in scena un mini-vertice di mercato. Ad incontrare il direttore sportivo Pasquale Leonardo e il tecnico Karel Zeman i due prossimi innesti, che completeranno il reparto under.

Si tratta dell’esterno difensivo Rosario Manuel Puglisi e dell’attaccante Eugenio Licciardello, entrambi classe 2001. Il primo ha trovato grande continuità di rendimento nel campionato “Berretti” con il Catania, che è arrivato alla pausa natalizia da terzo in graduatoria nel girone F alle spalle di Cavese e Catanzaro. Nel corso della sessione invernale, la società di Sciotto e il direttore sportivo Pasquale Leonardo hanno operato ben sei cessioni in difesa (Strumbo e Giordano su tutte), compensate adesso dagli arrivi di Vuolo, Cinquegrana e Puglisi.

Fernandez

Fernandez firma la rete del momentaneo vantaggio (foto Nino La Macchia)

In avanti c’è invece da fronteggiare la grave defezione di Orlando, tuttora secondo miglior marcatore di squadra alle spalle di Crucitti. I giallorossi hanno deciso così di assicurarsi le prestazioni di Licciardello, anche lui scuola Catania, quest’anno in forza al Cosenza. Con la formazione “Primavera” rossoblu, la punta – ben impostata fisicamente – ha collezionato sette presenze e due reti, siglate in campionato contro la Juve Stabia e in Coppa Italia contro l’Under 19 del Napoli, battuta ai supplementari.

Zeman si assicurerà un elemento molto duttile, impiegato dai silani sia da esterno che da punta centrale, ma poco impiegato nelle ultime settimane. Saliranno così a nove gli acquisti operati dal Messina, a fronte di tredici cessioni. L’autentica rivoluzione di mercato sarà chiusa da un ultimo innesto in avanti, tra gli over.

Rossetti

Rossetti garantisce grande movimento (foto Nino La Macchia)

Questo il riepilogo relativo al mercato invernale.
Arrivi – Attilio Cinquegrana (d, 1996; Palmese); Rosario Manuel Puglisi (d, 2001; Catania); Raffaele Vuolo (d, 2000; Belluno); Dejan Danza (c, 1995; Calvina); Giovanni Lavrendi (c, 1986; Castrovillari); Carmelo Famà (a, 1992; Sporting Taormina); Eugenio Licciardello (a, 2001; Cosenza); Matteo Manfrè Cataldi (a, 1999; Sicula Leonzio); Mattia Rossetti (a, 1996; Catania).
Partenze – Francesco FORTE (d, 1998; Fidelis Andria), Domenico STRUMBO (d, 2000; Foggia); Paolo GAMBINO (d, 2000; Taranto, fine prestito); Antonello GIORDANO (d, 1988; svincolato); Simone MARFELLA (d, 1999; svincolato); Eugenio NARDELLI (d, 2001; svincolato); Facundo Gustavo OTT VALE (c, 1993; Acireale); Biagio CARINI (a, 1999; Pro Falcone, prestito); Claudio CORALLI (a, 1983; Aglianese); Gennaro ESPOSITO (a, 1984; Giugliano); Santi MANCUSO (a, 2001; Scalea, prestito); Giuseppe SICLARI (a, 1986; Altamura). Christian SUMA (a, 2000; Marina di Ragusa).

Buono

Buono torna titolare dopo la squalifica (foto Nino La Macchia)

Di seguito la rosa aggiornata dell’Acr Messina. 
Portieri – Gabriele ALLERUZZO (2002); Michele AVELLA (2000); Alessio POZZI (2000).
Difensori – Francesco BARBERA (2001); Francesco BRUNO (1990); Attilio CINQUEGRANA (1996); Vincenzo DE MEIO (2000); Alessandro FRAPAGANE (1994); Rosario Manuel PUGLISI (2001); Gaetano UNGARO (1987); Raffaele VUOLO (2000).
Centrocampisti – Giuseppe BONASERA (2001); Fabio BOSSA (1998); Francesco BUONO (1999); Nicolò CAPILLI (2002); Alessio CRISTIANI (1989); Dejan DANZA (1995); Giovanni LAVRENDI (1986); Gianluca SAMPIETRO (1993); Francesco SAVERINO (2001).
Attaccanti – Angelo CAFARELLA (2001); Antonio CRUCITTI (1987); Carmelo FAMÀ (1992); Eugenio LICCIARDELLO (2001); Matteo MANFRÈ CATALDI (1999); Francesco Pio ORLANDO (2001); Mattia ROSSETTI (a, 1996).

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

Commenta su Facebook

commenti