La WP Despar Messina gioca bene ma viene sconfitta a Firenze

Alessia Morvillo (WP Despar Messina)

Sconfitta onorevole nell’ultima giornata di andata del massimo campionato femminile di pallanuoto. Le toscane si impongono per 15-11. Peloritane sempre a + 4 sulla zona retrocessione. L’ex Toth e Morvillo segnano un poker di reti.

Un’ottima prestazione non è bastata alla Waterpolo Despar Messina, che chiude il suo brillante girone di andata con una sconfitta onorevole. La battuta d’arresto ha lasciato l’amaro in bocca al tecnico Giovanni Puliafito, a Firenze la sua squadra cede per 15-11, ma non sfigura al cospetto dell’avversario e anzi recrimina per alcune decisioni arbitrali quando, nel quarto tempo, dopo il vantaggio toscano, il risultato era ritornato in discussione. Ancora una volta sono quattro i gol di scarto che dividono il “sette” giallorosso dalle formazioni di medio-alta classifica. Era già successo con Padova e Imperia.

Ildiko Toth (WP Despar Messina)

Ildiko Toth (WP Despar Messina)

In graduatoria la Waterpolo Despar Messina perde una posizione a vantaggio del Prato, ma il margine sulla zona retrocessione rimane sempre di quattro punti. Positivo anche il rientro, con gol, di Johanne Begin che ha dato una mano al giovane gruppo guidato dal marito-allenatore. Da sottolineare anche i due poker calati dall’ex Ildiko Toth e da Alessia Morvillo. Tra le note negative lo 0/6 nelle azioni con l’uomo in più.

Firenze è partita subito forte mettendo all’angolo la Waterpolo Despar Messina. Sotto per 4-1, la squadra peloritana si è, però, rimessa lentamente in partita, pareggiando secondo e terzo tempo. Nel quarto parziale, a meno due dalla toscane, sono arrivati alcuni fischi indigesti che hanno mandato su tutte le furie la panchina peloritana.

Alessia Morvillo (WP Despar Messina)

Alessia Morvillo (WP Despar Messina)

COMMENTI L’allenatore messinese a fine gara non le manda a dire: “Il risultato è bugiardo. Firenze è un’ottima squadra che non aveva bisogno di essere aiutata quando ci siamo riportati sotto recuperando parte dello svantaggio iniziale. Designare un arbitro fiorentino (Sorgente n.d.r) non mi sembra una scelta opportuna. Non riesco a godermi la prestazione perché, ancora una volta, siamo stati penalizzati da decisioni inconcepibili. Era successa la stessa cosa anche a Prato”.

Sabato prossimo comincerà il girone di ritorno che per la Waterpolo Despar Messina si aprirà subito con due partite difficili, la prima a Padova, la seconda in casa con il Rapallo.

TABELLINO

Firenze Pallanuoto Waterpolo Despar Messina 15-11 (4-1, 3-3,4-4,4-3)

Firenze Waterpolo: Lavi, Motta 4 (1 rig), Ferrini, Colaiocco 5, Settonce , Lapi 2, Capaccioli, Repetto 2, Olimpi, Giachi 2, Craig . All. Sellaroli.

Wp Despar Messina: Sparano, Apilongo , Gitto , Starace 1 , Morvillo 4, Loffredo, Battaglia , D’Agata 1, Toth 4 , Begin 1, Avola, Rella, Ventriglia. All. Puliafito.

Arbitri: L. Bianco e Sorgente

Superiorità numerica: Firenze Pallanuoto 2/3 + 1 rig., Despar Messina 0/6

Questi gli altri risultati della nona giornata: Rapallo-Orizzonte Ct 9-12, Imperia-Bogliasco 14-5, Padova-Bologna 13-5, Prato- Blu Team 13-8

Classifica: Orizzonte Ct 27, Rapallo e Imperia 21, Firenze 18, Padova 15, Bogliasco 13, Prato 9, Wp Despar Me 7, Bologna 3, Blu Team 0.

Prossimo turno (18/01/2014) Padova-Messina, Rapallo-Bologna, Blu Team-Orizzonte Ct, Firenze-Bogliasco, Prato-Imperia.

Commenta su Facebook

commenti