La Waterpolo Messina supera di misura la Sis Roma, decisiva Chiappini nel finale

waterpolo messinaIza Chiappini oggi decisiva

Prima domina, poi subisce il ritorno delle avversarie ma alla fine vince grazie alla fuoriclasse Iza Chiappini che, a 33 secondi dalla conclusione, spedisce il pallone nell’angolo dove il portiere Riccardi non può arrivare per una sentenza che diventa inappellabile. La Waterpolo Despar Messina batte la Sis Roma 13-12, si conferma al secondo posto in classifica e può preparare la Final Six di Coppa Italia, in programma il prossimo fine settimana al centro federale di Ostia, con uno spirito certamente più sereno anche se oggi, per troppa sicurezza, ha rischiato di gettare al vento la vittoria.

waterpolo messina

Chiappini segna il rigore del 12 10

CRONACA La Sis Roma parte bene con Fabbri ma la reazione delle padrone di casa è veemente. Vanno in gol Begin, Radicchi e Kuzina. Gual dimezza lo svantaggio ma Kuzina e Chiappini su rigore mandano la Waterpolo Messina sul +3. Divario che permane anche nel secondo parziale, contraddistinto dai due penalty concessi alle capitoline e trasformati dall’implacabile Gual. Dopo l’intervallo lungo le peloritane allungano lo scarto con Gitto e Aiello. Con cinque reti di vantaggio sembra finita ma la Sis Roma ha il merito il non mollare e con Picozzi, Gual (ancora doppio rigore in mezzo alla marcatura di Radicchi) e Tankeeva si riporta a -2. Marani in apertura di ultimo parziale indovina l’angolo e la squadra di Formiconi comincia a sperare nella clamorosa rimonta stoppata da un rigore di Chiappini. La Sis accorcia ancora con Gual e a 48 secondi dalla fine trova anche il pari in superiorità con Veronica Mirarchi, figlia dell’allenatore della Waterpolo Messina, che concretizza lo schema nonostante la difesa arcigna delle messinesi.  Lo “scherzo” in famiglia, però, dura poco grazie a Chiappini che, con una conclusione secca, da posto quattro, non lascia scampo al portiere romano. E’ la rete del 13-12 che consegna alle peloritane una vittoria meritata al di là della sofferenza finale.

waterpolo messina

Kuzina segna un gol

COMMENTI Maurizio Mirarchi, coach della Waterpolo Despar Messina, loda la reazione della sua squadra: “Abbiamo giocato bene per due tempi, poi un calo di concentrazione stava per compromettere il risultato.  La squadra ha reagito bene nel momento di difficoltà, riuscendo alla fine a vincere la partita”. Intanto da domani Aiello e Radicchi si aggregheranno alla nazionale italiana di Fabio Conti impegnata in Francia in una gara di World League. A metà settimana torneranno in sede e si uniranno alla squadra che, nel frattempo, comincerà a preparare la Final Six di Coppa Italia, manifestazione alla quale la società del presidente Felice Genovese tiene particolarmente.

TABELLINO –  Wp Despar Messina-Sis Roma 13-12 (5-2, 3-3, 3-4, 2-3)

Wp Despar Messina: Ventriglia, Begin 1, Gitto 1, Chiappini 3 (2 rig.), Morvillo, Radicchi 2, Kuzina 3, Lopes Da Silva 1, Marchetti, Aiello 2, Arruzzoli, Laganà. All. Mirarchi M.

Sis Roma: Riccardi, Gual 6 (4 rig.), Mirarchi V. 1, Marani 1, Giovannangeli, Tankeeva 1, Picozzi 2, Sinigaglia, Fabbri 1, Mandelli, Giachi, Rovetta, Brandimarte. All. Formiconi.

Arbitri: L. Bianco e Ferrari. Sup. num.: Messina 3/8 + 2 rigori, Sis Roma 3/8 + 4 rigori.Uscita per limite di falli Giachi (S) nel terzo tempo.

Risultati  della quattordicesima  giornata : Cosenza Padova 3-9, Ekipe Orizzonte-Pescara 11-9, Rapallo-Bogliasco 5-9, Bologna-Milano 5-6

Classifica: Padova 39,  Wp Despar Messina 34, Ekipe Orizzonte 32*, Bogliasco 29,  Sis Roma  18*, Milano 15, Rapallo 11, Bologna  9, Cosenza 8, Pescara  4. *Una gara in meno.

Prossimo turno (08/04/2017): Pescara- Wp Despar Messina, Padova-Rapallo, Bogliasco-Ekipe Orizzonte, Sis Roma-Bologna, Milano-Cosenza

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti