La Waterpolo Messina passa 8-3 a Prato. Sugli scudi Garibotti e Zablith

Prato-Wp Despar Messina

Difesa eccellente e pochi errori in attacco. Un mix micidiale che la Waterpolo Despar Messina ha messo in acqua nella piscina Bellariva di Firenze per affondare il Prato e ripartire con una vittoria, netta, dopo la parentesi di Eurolega.  Il risultato finale, 8-3, rende giustizia alla prova delle peloritane che in Toscana hanno ritrovato brillantezza, persa anche per i troppi impegni delle giocatrici convocate in nazionale. Mattatrice dell’incontro Arianna Garibotti che ha messo a segno una tripletta mentre la brasiliana Marina Zablith ha debuttato siglando una doppietta e vincendo il derby a distanza con la connazionale Canetti. Sabato prossimo la Waterpolo Despar Messina chiuderà questa fase di campionato affrontando in casa l’Imperia.

Arianna Garibotti

Arianna Garibotti, mattatrice del match

CRONACA – Apre le danze Aiello che realizza in superiorità numerica. Poi Garibotti raddoppia sempre con l’uomo in più. All’inizio del secondo parziale, Prato accorcia le distanze con Albiani ma, nell’azione successiva, la brasiliana Zablith segna il suo primo gol italiano. Poi la stessa giocatrice sudamericana e Garibotti consentono alla Waterpolo Despar Messina di portare a quattro le lunghezze di vantaggio all’intervallo lungo mentre le toscane si rammaricano per il rigore sprecato da Tabani. Il terzo tempo comincia con Gitto che raggiunge, prematuramente, il limite di falli gravi. Le peloritane, però, non si abbattono e realizzano, in meno di un minuto, altri due gol con Bosurgi e Radicchi. Un’ulteriore mazzata per le velleità delle padrone di casa che non riescono più a rientrare in partita. Negli ultimi otto minuti il Prato conclude con la magra consolazione di vincere il parziale. Dopo la rete di Garibotti, Bartolini e Lapi riducono a cinque i gol di scarto.

Marina Zablith

Marina Zablith, autrice di due reti

COMMENTO – Soddisfatto Maurizio Mirarchi, tecnico della Waterpolo Despar Messina: “Abbiamo giocato molto bene grazie alla ritrovata forma fisica contro un avversario difficile per chiunque. Sono contento perché le ragazze quando lavorano in gruppo riescono, poi, a sviluppare i concetti di gioco da squadra. Abbiamo fatto bene in superiorità ma anche in difesa. Peccato che tra poco ci sia una nuova pausa, ma la strada da seguire è quella tracciata oggi”.

Il tecnico della Wp Messina Maurizio Mirarchi

Il tecnico della Wp Messina Maurizio Mirarchi

TABELLINO – Prato-Wp Despar Messina 3-8 (0-2, 1-3, 0-2, 2-1)
Mediostar Prato: Gigli, Pelagatti, Giachi, Lapi 1, Bosco M., Repetto, Galardi, Tabani C., Albiani 1, Canetti, Francini, Bartolini 1, Tabani E. All. Bologna.
Despar Messina: Gorlero, Zablith 2, Gitto, Morvillo, Radicchi 1, Garibotti 3, D’Agata S., Marchetti, Aiello R. 1, Bosurgi 1, Laganà. All. Mirarchi.
Arbitri: Rotondano e Ruscica.
Superiorità numeriche: Prato 1/11 +1 rigore, Messina 3/6.
Note: Tabani ha fallito un rigore nel secondo tempo (traversa). Uscita per limite di falli Gitto (M).
CAMPIONATO – Questi gli altri risultati della decima giornata: Aquachiara Na- Padova 4-18, Cosenza-Orizzonte Ct 15-13, Bogliasco- Rapallo (ore 18.00), Imperia- Bologna 10-9.
Classifica: Padova 30, Wp Messina 25, Orizzonte Ct 18, Bogliasco* 17, Prato e Cosenza 15, Rapallo* 13, Bologna e Imperia 6, Acquachiara Na 0.

 

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com