La Top Spin Messina si gioca la salvezza a Vigevano. È un finale thrilling

TennistavoloAntonio Amato, punto di forza della Top Spin (foto di Vincenzo Nicita Mauro)

È un finale sportivamente drammatico quello che si sta vivendo nel massimo campionato di serie A1 di tennistavolo. La Top Spin Messina, attualmente ultima in graduatoria, con 6 punti all’attivo, è distante appena una lunghezza da Marcozzi Cagliari, Norbello e Lomellino Breme. La formazione lombarda ospiterà i peloritani domenica in un autentico spareggio, mentre le due squadre sarde sono state sconfitte da Carrara e Castel Goffredo, prima e seconda forza del torneo. I peloritani vengono condannati fin qui all’ultima piazza dai troppi pareggi – ben quattro – a fronte dell’unica affermazione ottenuta proprio contro il Norbello, per 4-2, in avvio di torneo, ad Oristano.

top spin

Umberto Giardina ha combattuto fino alla fine (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Ad una giornata dal termine, incredibile ma vero, il Giudice Sportivo ha modificato sensibilmente gli equilibri di classifica, sanzionando il Lomellino Cipolla Rosa di Breme per aver schierato nel penultimo turno Alessandro Baciocchi, che era squalificato. Ha dunque dato partita persa e comminato un punto di penalizzazione e un’ammenda di 6.400 euro, pari a quattro volte la tassa d’iscrizione. I vigevanesi, che con il successo per 4-1 ottenuto sul campo a Castel Goffredo erano saliti a quota 10, sono scivolati dunque a 7, a due lunghezze dal Cral Roma, che affronterà Cagliari nel recupero lunedì.

Difficile prevedere cosa accadrà, in quanto potrebbero esserci delle situazioni di parità e tutto dipenderà da quante e quali squadre termineranno appaiate. Di sicuro c’è che al Cral, a quota 9, sarà sufficiente un punto per conquistare il terzo posto e quindi la semifinale scudetto. La Marcozzi, comunque andasse a finire la lotta salvezza, potrebbe avere il paracadute dell’eventuale promozione della squadra di A2.

Commenta su Facebook

commenti