La Top Spin Messina batte 4-0 il Cus Torino e ottiene l’ottava vittoria di fila

Top Spin MessinaPiccolin-Manna (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Ottavo successo in altrettante partite per la Top Spin Messina Fontalba che nella palestra di Villa Dante, a porte chiuse, ha battuto 4-0 il Frandent Group Cus Torino, salendo a quota 16 e restando in vetta alla classifica a punteggio pieno. La sfida, valevole per la nona giornata di Serie A1 di tennistavolo, è stata la prima casalinga da presidente per Giuseppe Quartuccio, il quale ha potuto così festeggiare nel migliore dei modi la fresca nomina. Ancora priva di João Monteiro, che sta recuperando dall’infortunio, la squadra allenata da Wang Hong Liang ha allungato la sua striscia positiva grazie ai sigilli di Jordy Piccolin (due), Marco Rech Daldosso e Andrea Landrieu.

Andrea Landrieu (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Con la direzione di gara affidata all’arbitro Massimo Napoli di Catania, nel primo singolare Jordy Piccolin si è imposto per 3-1 nei confronti di Romualdo Manna. Sul 4-4 del parziale d’apertura il bolzanino ha preso il largo mettendo a segno sei punti consecutivi e chiudendo il discorso, alla terza opportunità, per 11-6. Nella seconda frazione, una volta approdato sul 10-5, Piccolin ha invece visto sfumare ben cinque set-point. Ristabilita la parità, lo spunto decisivo è stato di Manna che, con sette punti complessivi di fila, si è aggiudicato il set per 12-10, rimettendosi in carreggiata. Nessuna incertezza da parte di Piccolin nel successivo parziale, perché il portacolori della Top Spin ha dilagato fino all’11-3. Più combattuto il quarto set, nel quale dal 4-2 in favore di Manna si è passati al 6-4 per Piccolin. Parità sino al 9-9, poi Piccolin è andato dritto verso il traguardo: 11-9.

Rech Daldosso – Calisto (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Marco Rech Daldosso ha quindi sconfitto 3-0 Francesco Calisto. Partito subito forte (5-0), il campione italiano assoluto ha conquistato il set iniziale per 11-3. Copione analogo nel secondo che ha visto Rech Daldosso allungare in modo perentorio sin dall’avvio, prevalendo per 11-4. Nella terza frazione dapprima avanti l’atleta torinese per 4-2, con l’aggancio operato dal padrone di casa sul 5-5. Dal 7-6 Rech Daldosso non ha più concesso un punto (11-6), completando l’opera.

A seguire, Andrea Landrieu ha superato 3-0 il giovanissimo Giacomo Allegranza. Nel primo set il torinese è stato bravo a restare in corsa sino al 7-6, poi quattro punti di fila del transalpino sono risultati utili a chiudere i giochi. Landrieu è andato spedito nei successivi parziali, vincendo 11-2 il secondo e rimontando Allegranza, da 2-3 a 11-3, nel terzo.

Top Spin Messina Fontalba (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Piccolin-Calisto, terminato 3-0, l’incontro conclusivo della serata. Parità sino al 5-5 nella frazione d’apertura, con Piccolin che è poi volato sul 10-7, sfruttando subito il primo set-point. Allungando dal 4-3 al 9-3, il bolzanino ha indirizzato in maniera netta anche il parziale seguente, chiuso 11-6. Nel terzo set, dopo l’equilibrio iniziale (4-4), Piccolin ha staccato Calisto con tre punti di fila e da lì è riuscito a passare 11-7, decretando il definitivo 4-0.

Incamerata l’ottava vittoria in otto partite disputate, la Top Spin Messina Fontalba si gode il primo posto in classifica a +4 sull’Apuania Carrara che ha però al momento giocato due gare in meno. I ragazzi del presidente Giuseppe Quartuccio affronteranno, sempre a Villa Dante, il 5 maggio proprio i toscani nel match clou, valevole come recupero del quinto turno e il 7 dello stesso mese l’Aon Milano Sport nell’ultimo impegno di regular season prima dei playoff.

Top Spin Messina Fontalba-Frandent Group Cus Torino 4-0
Jordy Piccolin – Romualdo Manna 3-1 (11-6, 10-12, 11-3, 11-9)
Marco Rech Daldosso – Francesco Calisto 3-0 (11-3, 11-4, 11-6)
Andrea Landrieu – Giacomo Allegranza 3-0 (11-6, 11-2, 11-3)
Jordy Piccolin – Francesco Calisto 3-0 (11-7, 11-6, 11-7)

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva